Attualità

pubblicato il 26 gennaio 2016

Sciopero anti Uber, dopo Parigi i taxi si fermano a Firenze

Le auto bianche di Cgil, Uil, Cisal e Confartigianato hanno deciso di incrociare le braccia

Sciopero anti Uber, dopo Parigi i taxi si fermano a Firenze

Strade bloccate, pneumatici incendiati per strada e diciannove tassisti fermati dalla polizia. Finora è questo il preoccupante bilancio della protesta dei taxi contro Uber che oggi sta scuotendo Parigi. Gli autisti che stanno protestando per la “concorrenza sleale” della società americana sarebbero circa 1200 e in segno di solidarietà verso la loro battaglia - una protesta che come abbiamo scritto più volte va avanti in quasi tutte le città dove opera Uber - a Firenze le auto bianche di Cgil, Uil, Cisal e Confartigianato hanno deciso di incrociare le braccia per le ultime 4 ore di ognuno dei turni di oggi. “Questo ha consentito di mantenere in funzione un livello minimo di servizio anche se con qualche difficoltà e disagio per i clienti", ha spiegato all’ANSA Fabio Macchiavelli del 4242 taxi. Anche in Italia infatti la protesta va avanti.

Come ricorderete il Tribunale di Milano ha bloccato la app UberPop - quella che permette a ciascun automobilista di trasformarsi in autista Uber quando lo desidera - ma a Roma e a Milano è ancora attiva UberBlack, la app che permette di prenotare un’auto con autista. I tassisti chiedono da tempo al Governo di fare chiarezza nella normativa del settore, anche riguardo agli NCC. “Bisogna che le istituzioni, lo Stato, dicano basta all'abusivismo: Uber e gli NCC aggirano le regole che governano questo settore, operano in un regime di semi o totale illegalità, devono essere fermati, ci sono sentenze che lo dicono, ma nessuno fa nulla", hanno spiegato oggi alcuni tassisti all’ANSA. Non tutte le sigle però hanno aderito alla protesta odierna. Claudio Giudici, rappresentante di Uritaxi, ha spiegato che “in Italia le trattative sulla questione Uber e abusivismo non sono ancora finite e lo sciopero è uno strumento che va utilizzato quando non esistono altre possibilità".

Autore:

Tag: Attualità , scioperi , taxi , uber


Vai allo speciale
  • Seat al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 22
  • Ferrari al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 19
  • smart al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 30
  • smart al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 24
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top