Eventi

pubblicato il 25 gennaio 2016

Winter Marathon 2016, trionfo Fiat e Porsche

Spagnoli/Parisi vincono sui passi alpini con la 508 S, Fontanella/Malta primi al "laghetto" con la 356 A Coupé

Winter Marathon 2016, trionfo Fiat e Porsche
Galleria fotografica - Winter Marathon 2016Galleria fotografica - Winter Marathon 2016
  • Winter Marathon 2016 - anteprima 1
  • Winter Marathon 2016 - anteprima 2
  • Winter Marathon 2016 - anteprima 3
  • Winter Marathon 2016 - anteprima 4
  • Winter Marathon 2016 - anteprima 5
  • Winter Marathon 2016 - anteprima 6

Aria frizzante di montagna, sole e splendide auto storiche impegnate in un'epoca gara di regolarità molto "tirata" sui più bei passi alpini fra Trentino è Alto Adige. Ecco gli ingredienti della Winter Marathon che anche in questa edizione 2016 ha infiammato le fredde strade che da Madonna di Campiglio toccano Molveno, Caldaro, Canazei, Folgarida, ma anche il Costalunga, il Pordoi e il Gardena. A prevalere nella corsa fra il 21 e il 23 gennaio - quella che ho avuto il piacere di seguire a bordo della nuova Porsche 911 Carrera - è stato l'equipaggio Spagnoli/Parisi su Fiat 508 S del 1932, una versione Sport della mitica Balilla con la quale ho visto il duo bresciano sfidare sia il cronometro che il gelo invernale dei -10.

Sul laghetto ghiacciato vince una Porsche

I più bravi nella regolarità, vincitori del Trofeo UBI Banco di Brescia, hanno sfruttato al meglio il coefficiente che da regolamento premia le auto più antiche, superando di misura Margiotta/Perno su Volvo PV544 del 1965 e la Fiat 508 C 1938 condotta da Di Pietra/Di Pietra. Il Trofeo Tag-Heuer, famoso anche come la gara del laghetto perché si svolge sul lago ghiacciato di Madonna di Campiglio, ha visto invece la vittoria di Fontanella/Malta su Porsche 356 A Coupé del 1955, abili nel ripetere il giro "gelato" con una regolarità invidiabile. Restando sempre sulla Casa tedesca, sponsor con il Centro Porsche Brescia e presente in gara con più di trenta vetture Made in Zuffenhausen, occorre segnalare il risultato dei due equipaggi a bordo dei gioielli del museo storico di Porsche Italia: l'equipaggio Brautigam/Innocenti su Porsche 911 Carrera RS 1973 si è piazzato all'88esimo posto mentre il team femminile Ciarallo/Bottini su 356 A Speedster 1956 ha finito la gara restando però fuori classifica.

La nuova 911 Carrera si conferma "deliziosa"

Fra le auto più interessanti e spettacolari, almeno per i miei gusti e sulla base dii quelle che ho per un breve tratto "inseguito" in gara con la nuova Porsche 911 Carrera Cabriolet, segnalo una serie di bellissime Anni '70: Lancia Stratos, Ford Escort Mexico, Lancia Fulvia Coupé 1.6 HF, Renault Alpine A110 1600S, Alfa Romeo Montreal, Porsche 914/6 GT e Fiat 128 Rally, solo per citarne alcune. Una citazione la meritano anche i giapponesi Nakahara/Ishii che con la loro Porsche 356 C Coupe' 1965 sono risultati il miglior equipaggio straniero, oltre che quello proveniente da più lontano. Riguardo la nuova 911, sia Carrera che Carrera S, non posso che confermare quanto di buono già detto da Giuliano nella sua video prova: l'erogazione dell'inedito motore turbo 3.0 è a dir poco entusiasmante, già da bassi regimi, il comfort di viaggio è ancora migliore della 991 prima generazione e anche la Cabriolet, da chiusa, è comoda e insonorizzata proprio come la Coupé.

[Foto: Filippo Salsa]

Porsche 911 (991 restyling) | La prova su strada

Con la seconda generazione della 991, avviene un cambiamento che ha fatto parlare di rivoluzione: il motore turbo. Introdotto per la prima volta nel 1974, ma mai sulle versioni Carrera e Carrera S. Anche se, la nuova 911 è rimasta fedele a sé stessa, come ogni “porschista” si aspetta.

Autore:

Tag: Eventi , auto europee , auto italiane , auto storiche , gare


Vai allo speciale
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 55
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 34
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 49
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 50
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top