dalla Home

Curiosità

pubblicato il 19 gennaio 2016

Dossier Salone di Detroit 2016

Magneti Marelli alla conquista dell'America

Prima al CES di Las Vegas poi al NAIAS di Detroit, l'azienda itaiana è quanto mai attiva nell'automotive mondiale

Magneti Marelli alla conquista dell'America
Galleria fotografica - Magneti Marelli al Salone di Detroit 2016Galleria fotografica - Magneti Marelli al Salone di Detroit 2016
  • Magneti Marelli al Salone di Detroit 2016 - anteprima 1
  • Magneti Marelli al Salone di Detroit 2016 - anteprima 2
  • Magneti Marelli al Salone di Detroit 2016 - anteprima 3
  • Magneti Marelli al Salone di Detroit 2016 - anteprima 4
  • Magneti Marelli al Salone di Detroit 2016 - anteprima 5
  • Magneti Marelli al Salone di Detroit 2016 - anteprima 6

L'America delle fiere della tecnologia e dell'auto è anche un po' italiana: Magneti Marelli è infatti stata protagonista sia a Las Vegas, al CES (Consumer Electronic Show), sia a Detroit, al NAIAS (North America International Auto Show). Due eventi clou di ogni inizio anno, con il primo, il CES, che sta assumendo un'importanza sempre maggiore in ambito automotive; superiore, forse a quella degli stessi saloni dell'auto. Perché? Uno dei motivi è che le aziende possono "sbizzarrirsi" con proposte molto più esaltanti.

Al CES con infinita creatività

Proprio a Las Vegas, non a caso, Magneti Marelli ha organizzato una sorta di fuori salone, in cui ha posto l'attenzione sulla tecnologia di illuminazione attraverso il modulo full-LED Matrix Beam (abbagliante a LED con sistema adattivo per il direzionamento del fascio luminoso attraverso l’attivazione selettiva dei LED) e i fanali posteriori a tecnologia OLED (organic led), costituiti da OLED rossi e color ambra, che non cambiano forma e intensità luminosa in base alla prospettiva. In ambito infotainment, telematica e display, Magneti Marelli ha presentato una selezione di quadri di bordo con tecnologia AMOLED, che minimizza i consumi elettrici, aumenta la velocità di visualizzazione e offre colori molto nitidi. Non contenti, in Magneti Marelli hanno anche presentato la “Smart Antenna”, un’antenna “intelligente” con tanto di modem per ricevere e trasmettere i dati dall’auto ai gestori di servizi.

Magneti Marelli protagonista "luminosa" al NAIAS su molte vetture

Al North American International Auto Show 2016, Magneti Marelli si è vista su numerosi modelli, tra i quali spicca la nuova Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio. All'italiana, Magneti Marelli fornisce la centralina elettronica CDC (Chassis Domain Control), il nuovo sistema di infotainment dotato di display TFT (Thin Film Transistor) da 8,8” “black panel”, i fari (Xenon e dotati di Adaptive Frontlight System con modulo di illuminazione a 35W). La presenza di Magneti Marelli si è allargata inoltre all'Alfa Romeo 4C Spider, alla nuova Chrysler Pacifica, alla Chevrolet Camaro e all'Audi A4 (fanali posteriori a LED sulla versione Avant e proiettori anteriori Bi-Xenon 25 Watt, LED e LED Matrix, dotati di singoli LED indipendenti), senza dimenticare i fanali posteriori a LED della nuova Mercedes-Benz Classe E e il quadro strumenti con il tradizionale disegno a cinque elementi circolari della Porsche 911 Turbo.

Autore:

Tag: Curiosità , autoaccessori , detroit , usa


Top