dalla Home

Curiosità

pubblicato il 13 gennaio 2016

Guida autonoma, problemi nei test californiani

In molti casi il guidatore ha dovuto riprendere in mano il volante, ma tutto rientra nella normale sperimentazione

Guida autonoma, problemi nei test californiani
Galleria fotografica - L'auto di Google che guida da solaGalleria fotografica - L'auto di Google che guida da sola
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 1
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 2
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 3
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 4
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 5
  • L\'auto di Google che guida da sola - anteprima 6

La guida autonoma sarà una realtà su alcune auto di serie e su determinate strade dal 2020, o anche prima come sostiene Elon Musk per le sue Tesla, ma intanto le sperimentazioni reali in mezzo al traffico iniziano a mostrare qualche problema. Accade infatti che in California, stato USA dove si concentra il maggior numero di prove su strada, le Case impegnate nello sviluppo del pilota automatico iniziano a riportare un gran numero di avarie, episodi in cui il pilota ha dovuto riprendere il controllo manuale dell'auto. La notizia arriva direttamente dal dipartimento dei trasporti californiano (Department of Motor Vehicles - DMV), l'ente a cui tutte le aziende impegnate nelle prove di guida autonoma devono riportare con regolarità i risultati dei test.

Da questi dati, forniti da Bosch, Delphi, Google, ma anche da Nissan, Mercedes, Tesla e Volkswagen risulta che fra settembre 2014 e novembre 2015 sono stati centinaia i casi di "disengagement", così si chiama la fase d'emergenza in cui il guidatore deve riprendere in mano il volante. Le Google car riportano la bellezza di 272 disengagement in oltre 2 milioni percorsi in modalità di guida autonoma, mentre Bosch e Delphi riferiscono rispettivamente di 625 e 511 episodi simili. Pur con flotte diverse e differenti periodi di prova ci sono anche i dati Mercedes (1.051 casi), Nissan (106) e Volkswagen 260, mentre Tesla parla di "zero incidenti" senza però specificare il numero di auto utilizzate e i chilometri percorsi.

Autore:

Tag: Curiosità , guida autonoma


Top