dalla Home

Tecnica

pubblicato il 13 gennaio 2016

Le auto più sicure del 2015

In testa Volvo XC90, Mercedes GLC, Jaguar XE, Infiniti Q30, Honda Jazz, Ford Galaxy, VW Touran e Mazda MX-5

Le auto più sicure del 2015
Galleria fotografica - Le auto più sicure del 2015Galleria fotografica - Le auto più sicure del 2015
  • Small Family Car - Infiniti Q30   - anteprima 1
  • Large Family Car - Jaguar XE   - anteprima 2
  • Roadster Sport - Mazda MX-5	   - anteprima 3
  • Small Off-Road - Mercedes GLC	   - anteprima 4
  • Supermini - Honda Jazz   - anteprima 5
  • Small MPV - VW Touran   - anteprima 6

Il 2015 è finito e di bilanci se ne possono fare tanti, sul versante della sicurezza stradale il più importante è quello di Euro NCAP, il programma europeo di valutazione delle nuove auto. Come sempre è stata diramata la lista delle vetture che hanno accumulato più punti e tra le migliori per ogni categoria non stupisce la prima posizione conquistata dalla Volvo XC90, che già a settembre - quando era stata effettuata la prova (qui il crash test) - aveva ottenuto numeri da primato. In totale, su 44 modelli testati nell’anno, quelli che hanno svettato nella protezione dei passeggeri adulti, dei bambini trasportati, dei pedoni e dotazioni di sicurezza attiva sono: Jaguar XE (Large Family Car), Infiniti Q30 (Small Family Car), Ford Galaxy (Large MPV), Volkswagen Touran (Small MPV), Volvo XC90 (Large Off-Road), Mercedes GLC (Small Off-Road), Mazda MX-5 (Roadster Sport) e Honda Jazz (Supermini).

Anno nuovo, regole nuove

Ogni volta che parliamo dei risultati dei crash test, è bene ricordare che non sempre le regole sono state le stesse nel tempo. Questo perché è facile essere tratti in inganno e confrontare le stelle o le percentuali ottenute dai vari modelli nelle diverse annate. Nel 2015 i nuovi protocolli di valutazione EuroNCAP hanno inasprito ulteriormente le regole già introdotte, facendo dei sistemi di assistenza alla guida disponibili, di serie o come optional, su ogni modello un fattore discriminante. Sotto questo aspetto, sono state penalizzate le utilitarie e le piccole monovolume (Honda Jazz e VW Touran sono state le uniche nelle rispettive categorie a superare in sicurezza attiva la soglia del 70%, con l’eccezione della Suzuki Vitara, che tuttavia può già essere considerata un piccolo SUV urbano), insieme alle roadster sportive (tutti i modelli testati nel 2015 hanno ottenuto in questo settore di prova sotto risultati inferiori al 70%, non riuscendo a conquistare le ambite 5 stelle). Viceversa, la Volvo XC90 ha ottenuto il massimo, visto che è la prima auto al mondo ad avere un sistema che evita le collisioni con le altre vetture che si incrociano ed è dotata di un altrettanto innovativo sistema di assorbimento dell'energia verticale per la salvaguardia della spina dorsale. Dal 2016 invece le nuove prove di impatto e sicurezza dei van saranno eseguite secondo i criteri di tutte le altre auto.

La tecnologia fa la differenza

Con queste regole è ovvio che le auto di segmento più elevato (SUV, large family cars e grandi monovolume) hanno sempre raggiunto le 5 stelle, mentre quelle della categoria supermini solo in due casi su nove sono state promosse con il punteggio massimo di 5 stelle, parliamo della Honda Jazz e della Suzuky Vitara. L’unico modello a trazione ibrida esaminato nel 2015 è stato il Lexus RX, che ha ottenuto buoni risultati in tutte le prove arrivando a 5 stelle (cliccate qui per leggere il suo crash test).

EuroNCAP 2015 Best in Class

Large Off-Road - Volvo XC90
Small Off-Road - Mercedes GLC
Large Family Car - Jaguar XE
Small Family Car - Infiniti Q30
Supermini - Honda Jazz
Large MPV - Ford Galaxy
Small MPV - VW Touran
Roadster Sport - Mazda MX-5

Autore:

Tag: Tecnica , crash test


Top