dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 13 gennaio 2016

Rca e Guida esclusiva, le clausole per risparmiare

La polizza assicurativa si può personalizzare per pagare una tariffa inferiore anche del 15%

Rca e Guida esclusiva, le clausole per risparmiare

Partiamo dalla Rca base, quella normale: ha la guida libera. Significa che chiunque può porsi al volante. In caso di incidente, l’assicurazione provvederà a risarcire i danni causati all’altro veicolo. Tuttavia, la Rca si può personalizzare, e uno dei “trucchi” più intelligenti da utilizzare si chiama guida esclusiva: consente ribassi tariffari che variano a seconda della compagnia: grosso modo, un -10%, talvolta -15% rispetto alla Rca base.

In sei passi

1# Nessun obbligo. Per cominciare, l’assicurazione non ha l’obbligo di rilasciarvi un preventivo diverso dalla Rca base. Sarete voi a chiedere se è possibile personalizzare la tariffa, tagliandola su misura per voi. In alternativa, è l’assicuratore a proporvi clausole facoltative sia per la compagnia sia per voi.

2# Solo voi. La prima clausola si chiama Guida esclusiva. Oppure Unico guidatore. Significa che solo voi, proprietari del mezzo, potete porvi al volante. Avrete così una riduzione tariffaria rispetto alla polizza tradizionale obbligatoria per legge.

3#  Rivalsa. Occhio però: se una persona diversa da voi, non indicata nel contratto, guida, in caso di sinistro ne pagherete le conseguenze. La compagnia risarcirà i danni, per poi rivalersi su di voi: dovrete risarcire l’assicurazione. Questa rivalsa, talvolta chiamata franchigia fissa, varia anch’essa. Più alta la franchigia, più elevato lo sconto.

4# Guida esperta. In alternativa alla Guida esclusiva, c’è la Guida esperta: solo pochi guidatori sono ammessi. Quelli con più di 23 anni, e che abbiano almeno 3 anni di patente. Oppure con un’età over 25 e un’anzianità di guida di oltre 5 anni. Anche in questo caso, scattano eventuali rivalse/franchigie se una persona diversa causa un sinistro.

5# Politiche diverse. È difficile confrontare le tariffe, perché ogni compagnia pone clausole diverse. Qualcuna uno scoperto del 10% sul sinistro (l’importo non risarcito); altre una franchigia di 500 euro; altre ancora una rivalsa di 5.000 euro.

6# Penalità certa. Il fatto che magari non abbiate letto bene il contratto, o che non abbiate capito perfettamente qualche clausola, non vi esonera da responsabilità: in caso di sinistro dovuto a una persona non indicata nella polizza, non potrete sottrarvi alla penalità. A nulla conterà che non abbiate mai provocato incidenti in passato.

I consigli dell’assicuratore

Per valutare con la massima cautela queste clausole (Guida esclusiva e Guida esperta), confrontatevi col vostro assicuratore: meglio non lasciarsi abbagliare dallo sconto, per poi andare incontro a batoste dopo un sinistro. In assenza di un agente in carne e ossa, sarà il call center della compagnia ad aiutarvi. Ovviamente, alla Guida esclusiva o esperta si può abbinare un’altra clausola per risparmiare: in particolare, la scatola nera, che vi consente un’altra sforbiciata del 10% circa.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , assicurazioni


Top