dalla Home

Curiosità

pubblicato il 5 gennaio 2016

Ford lancia la sfida: il drone parte dall'auto

Un F-150 fa da base per gli sviluppatori del sistema integrato utile in caso d'emergenza

Ford lancia la sfida: il drone parte dall'auto

L'idea di un drone che parte dall'auto per monitorare dall'alto situazioni d'emergenza è valida e merita un approfondimento, soprattutto ora che Ford e DJI hanno presentato al CES 2016 la DJI Developer Challenge, una sfida fra sviluppatori per integrare al meglio droni e veicoli. L'iniziativa lanciata a Las Vegas rientra nello Smart Mobility Plan di Ford, il progettoche include nuove tecnologie per la mobilità, "big data" e guida autonoma e servirà anche a sviluppare soluzioni innovative per il lancio rapido di droni topografici e da ricognizione da parte delle Nazioni Unite nelle zone di emergenza.

In pratica gli sviluppatori hi-tech impegnati nella DJI Developer Challenge dovranno fare in modo che un Ford F-150 possa lanciare rapidamente un drone in caso di terremoto, tsunami o altre situazioni estreme in modo che gli operatori delle Nazioni Unite possano verificare la situazione delle aree più colpite e pianificare gli interventi. L'integrazione, utile in un futuro anche per applicazioni in agricoltura, protezione forestale e ispezione di fabbricati, dovrà usare una piattaforma di comunicazione che sfrutta i sistemi già esistenti come il SYNC, il controllo vocale AppLink e le librerie OpenXC. Coloro che vogliono partecipare alla sfida e vincere i 100.000 dollari in palio debbono registrarsi sul sito della DJI Developer Challenge.

Top