dalla Home

Mercato

pubblicato il 4 gennaio 2016

Il mercato auto archivia un'ottima annata

La crescita è stata a doppia cifra. Bene tutti i marchi, con Fiat che continua a festeggiare l'inarrestabile Jeep

Il mercato auto archivia un'ottima annata

Il mercato auto festeggia la fine del 2015 con una crescita a doppia cifra rispetto al già positivo 2014: le auto vendute sono state 1.574.872 ovvero il 15,8% in più rispetto alle 1.360.578 dello scorso anno. Nel solo mese di dicembre, ne sono state immatricolate 109.395 (+18,7%) e la raccolta dei contratti è arrivata a 153.000 unità, in crescita di oltre il 23%. Il 2016 quindi inizia in maniera molto incoraggiante per il settore, che tuttavia - per voce delle case costruttrici - continua a chiedere l'appoggio del Governo per incentivare il rinnovo del parco circolante; un tema tornato d'attualità alla luce dei recenti blocchi del traffico e delle targhe alterne, le cui regole tuttavia sono sempre più severe come ha dimostrato Milano che ha bloccato anche le Euro 6, lasciando circolare solo le ibride e le elettriche. Inoltre, di fronte al piano del Governo l'UNRAE ha proposto di defiscalizzare le auto acquistate dalle famiglie attraverso la detraibilità di parte dei costi di acquisto di un’auto nuova a fronte dell’alienazione di una vecchia. Intanto, politica a parte, nell'anno passato sono tornate a crescere le auto acqusitate dai privati, un segnale molto positivo per l'economia. Ad essere cresciuti sono stati tutti i brand, con Jeep che ha proseguito la sua crescita, mentre tra i costruttori il Gruppo Jaguar Land Rover ha compiuto il maggior balzo in avanti in termini percentuali.

Le famiglie sono tornate a comprare auto

Il dato più significativo dell'anno riguarda la buona ripresa degli acquisti delle famiglie, che hanno raggiunto il 63,7% di quota sul totale di mercato (+1,3 punti percentuali), con un dicembre in aumento in volume di oltre il 20%. Un andamento decisamente positivo, allineato a quello dei privati, è stato realizzato dalle vendite a noleggio, anch’esse in aumento nel totale 2015 del 18% (311.352 unità vendute), fino a rappresentare quasi un quinto del totale mercato. A tale risultato hanno contribuito in egual misura il noleggio a breve termine, al 7,6% di quota, ed il lungo termine al 12,1% del totale. Nel solo dicembre il noleggio ha segnato un incremento del 23,7% (+56,5% il breve e +10,3% il lungo termine). Positive, anche se con tassi moderati, le vendite a società che nel 2015, con 262.729 auto immatricolate, sono cresciute del 4,9%, vedendo la propria quota ridursi per effetto mix canali di vendita e fermandosi al 16,6% del totale, con 1,7 punti in meno del 2014. Buona la performance 2015 per diesel e benzina, rispettivamente in crescita del 16,6% e del 24,8% che ha portato il diesel a rappresentare il 55,6% del mercato e la benzina il 31,1%. Anche le ibride sono state più vendute con un volume del 21,5% in più e le elettriche del 31,5%, rimanendo entrambe stabili in quota. Il 2015 nel suo complesso ha, invece, evidenziato una flessione per il GPL (-3% in volume ed una quota scesa al 7,6%) e soprattutto per il metano (-13% e una rappresentatività ferma al 4%). In crescita nel 2015 tutti i segmenti in cui è scomposto il mercato, con incrementi a doppia cifra per le fasce piccole e medie e ad una cifra per il mercato premium. Sul fronte delle carrozzerie le immatricolazioni delle sportive (cabrio e coupé) e dei monovolume piccoli e grandi sono diminuite a tutto vantaggio dei crossover, in crescita nel 2015 di oltre il 40%, con un recupero di 3 punti di quota.

Sempre bene l'usato

Anche il mercato delle vetture usate ha chiuso il 2015 in crescita: +8% grazie ai 4.589.823 trasferimenti di proprietà al lordo delle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale), rispetto ai 4.248.229 dell’anno 2014. Il mese di dicembre ha contribuito con un incremento del 10,4% e 418.545 unità, rispetto alle 379.125 dello stesso periodo dell’anno precedente.

Le marche auto più vendute del 2015

Sul versante costruttori il 2015 si è chiuso bene per tutti, con pochissime eccezioni di brand già in discesa, come Great Wall e Isuzu. Tra i big del mercato l'impennata maggiore è stata registrata dal Gruppo Jaguar Land Rover (+26,27%), ma anche Daimler può dirsi molto soddisfatta con un +24,8% rispetto all'anno scorso. Il Gruppo Fiat ha archiviato l'anno con una crescita del 18,31% con tutti i marchi in positivo, tra cui spicca ancora una volta l'ottima performance di Jeep (+163,96%). Anche in casa Volkswagen ogni brand ha venduto più dell'anno scorso, in particolare Lamborghini ha registrato la crescita in percentuale più alta (+21,28%), ma parliamo di piccoli volumi (57 auto contro le 47 del 2014); invece a livello di unità è sempre Volkswagen a farla da padrone (119.003 contro le 110.321 dell'anno scorso, +7,87%). Di seguito riportiamo i dati completi, mentre qui potete leggere la Top Ten dei modelli più comprati del 2015.

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top