dalla Home

Home » Argomenti » Bollo e Tasse

pubblicato il 4 gennaio 2016

Revisione auto, ecco come funziona dal 2016

Giro di vite e controlli più attenti. Abbiamo riassunto cosa cambia in sei punti

Revisione auto, ecco come funziona dal 2016

Il legislatore si muove in due direzioni contro i furbetti della revisione periodica obbligatoria per legge: quelli che circolano senza averla effettuata, e quelli che barano, con la compiacenza di qualcuno che falsifica i risultati strumentali o i documenti. Al fine di combattere la piaga della revisione farlocca, nel 2016 cambia la procedura per i controlli sui veicoli: parte il nuovo sistema MCTCNet2, comunque già adottato da diversi centri revisioni. In parallelo, come vi abbiamo già parlato, autovelox e Tutor monitoreranno chi viaggia senza revisione. È sempre bene sapere come e dove sono mutate le cose.

Sei cose da conoscere

1# Anni. Il ministero dei Trasporti stabilisce i criteri, i tempi e le modalità per l'effettuazione della revisione dei veicoli a motore. Per le auto, la revisione deve essere disposta entro 4 anni dalla data di prima immatricolazione e successivamente ogni 2 anni, nel rispetto delle specifiche decorrenze previste dalle direttive comunitarie vigenti in materia.

2# Prima novità. Sino a ieri, la revisione veniva eseguita in maniera non molto scientifica. Adesso, invece, c’è l’obbligo di effettuare una revisione videosorvegliata. Il centro di revisione scelto e l’addetto al controllo garantiranno un sistema video capace di registrare e dimostrare il lavoro effettuato sull’auto.

3# Seconda novità. Nel 2016, la Motorizzazione verrà subito informata dei controlli e delle valutazioni effettuate sui veicoli. Così da avere certezza del controllo. E la possibilità di conoscere la storia del veicolo. Per voi che sottoponete l’auto a revisione, sarà una garanzia in più di viaggiare su un mezzo sicuro; e così dovrebbero anche calare gli incidenti.

4# Multe. Chiunque circola con un veicolo che non sia stato presentato alla prescritta revisione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di 168 euro. Tale sanzione è raddoppiabile in caso di revisione omessa per più di una volta in relazione alle cadenze previste dalle disposizioni vigenti.

5# Annotazione. Se vi beccano senza revisione, l'organo accertatore annota sul documento di circolazione che il mezzo è sospeso dalla circolazione fino all'effettuazione della revisione. Potete circolare solo con un obiettivo: recarsi in officina o in Motorizzazione, per effettuare la revisione.

6# Super multe. Nel caso in cui si circoli con un veicolo sospeso dalla circolazione in attesa dell'esito della revisione, multa di 1.941 euro. Più fermo amministrativo del veicolo per 90 giorni. In caso di reiterazione delle violazioni, si applica la sanzione accessoria della confisca amministrativa del veicolo.

Rivalsa pesantissima

Non ci sono solo le multe. Se causate un incidente senza revisione, la compagnia fa scattare la rivalsa: paga i danni all’altro guidatore, e poi ha diritto a farsi dare tutto il risarcimento da voi. Se il sinistro provoca lesioni fisiche gravi o morte, sono in gioco milioni di euro in un colpo solo: occhio, perché ci si rovina l’esistenza.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , assicurazioni


Top