dalla Home

Tecnica

pubblicato il 31 agosto 2007

Il Crash Test della Renault Twingo

Mancate le 5 stelle!

Il Crash Test della Renault Twingo

4 stelle su 5 e 28 punti su 37. Sono questi i numeri che riassumono il risultato del crash test EuroNCAP per la nuova Twingo e che con tutta probabilità hanno fatto storcere più di un naso fra gli addetti ai lavori del Costruttore francese.

Se il risultato viene commentato come "soddisfacente" poiché "la nuova Twingo offre una protezione ottimale per tutti i passeggeri", un tale punteggio costituisce una brusca attuta d'arresto alla serie di amplein che hanno ispirato appena un anno fa lo spot pubblicitario "c'è un solo costruttore di auto che ha 8 modelli al top degli standard di sicurezza". Tutti gli ultimi prodotti lanciati dalla Renault, dalla Laguna del 2003 alla nuova Clio, hanno ottenuto 5 stelle. Tutti tranne la nuova Twingo. Ulteriore aggravante è il miglior risultato (5 stelle) registrato dalla diretta concorrente che è stata sottoposta ai crash test proprio negli stessi giorni: la Fiat 500.

Ma veniamo al giudizio specifico dato dall'ente europeo per la sicurezza. Nella prova d'urto frontale l'abitacolo della Twingo non ha subito particolari deformazioni. Un appunto è stato però fatto alla plancia che (potenzialmente) può provocare lesioni alle gambe del guidatore e alla gamba sinistra del passeggero.
L'EuroNCAP non si è potuto esprimere circa il livello di protezione dei bambini in quanto Renault non consente il fissaggio di un seggiolino sul divano posteriore, ovvero nella posizione oggetto dei test.
Male è andata invece con la protezione dei pedoni: sebbene il paraurti limiti adeguatamente i danni alla gambe, il cofano motore è stato giudicato come pericoloso e privo di protezioni per la testa dei pedoni.

Autore: Redazione

Tag: Tecnica , crash test


Top