dalla Home

Curiosità

pubblicato il 31 dicembre 2015

Classifiche 2015, le moto più appassionanti dell'anno

Sono alcune delle 2 ruote più ambite dagli appassionati e OmniMoto.it le ha testate a fondo

Classifiche 2015, le moto più appassionanti dell'anno
Galleria fotografica - Moto, le TOP5 del 2015 per OmniMoto.itGalleria fotografica - Moto, le TOP5 del 2015 per OmniMoto.it
  • 1# Honda CRF 1000 L Africa Twin 2016
 - anteprima 1
  • 1# Honda CRF 1000 L Africa Twin 2016
 - anteprima 2
  • 2# Ducati Multistrada 1200 2015
 - anteprima 3
  • 3# BMW S 1000 XR 2015
 - anteprima 4
  • 4# Suzuki GSX-S 1000 S 2015
 - anteprima 5
  • 5# MV Agusta Turismo Veloce 800 2015
	   - anteprima 6

Al termine di 365 giorni di lavoro molto intenso, è tempo di classifiche e bilanci anche per OmniMoto.it, che stila la classifica dei 5 test moto più letti dell'anno, i quali - non a caso - corrispondono ad alcune delle novità più interessanti proposte nel corso del 2015. Scorrendo la lista il verdetto è chiaro: mezzi polivalenti e pronti a tutto! Torna forte la voglia di viaggi e avventure su due ruote, senza però rinunciare al piacere puro delle performance.

1# Honda CRF 1000 L Africa Twin 2016

È il modello più atteso in vista della stagione 2016 ma OmniMoto.it ci ha già messo le mani sopra, realizzando un test molto completo, sia in città che su percorsi veloci, senza tralasciare tortuose stradine di montagna e tracciati polverosi, su cui saggiarne le caratteristiche off-road. La leggendaria Africa Twin 750 ha quindi trovato una degna erede nella CRF 1000 L? Questo primo test fa propendere per una risposta affermativa. Davvero pochi i punti deboli riscontrati e innumerevoli le qualità. Prima su tutte, l'equilibrio generale e la sensazione che, una volta in sella, si possa davvero andare ovunque, divertendosi. Il test completo qui.

2# Ducati Multistrada 1200 2015

Quest'anno è cambiata molto, ma non ha tradito la sua natura di macinachilometri sportiva. La Ducati è stata messa alla frusta lungo le splendide strade di Lanzarote, fruttando un eccitante percorso completamente asfaltato, con una puntatina in fuoristrada, dove non si trova poi così a suo agio. La Multi era e rimane una moto stradale, in attesa della versione Enduro 2016. Il CrossOver Ducati evolve per coinvolgere di più e, magari, attingere anche ad un target di motociclisti più turistici che in precedenza vedevano in questa moto un pacchetto troppo incentrato sulla guida sportiva. Ora è facile ed è per molti... tranne per quanto riguarda il prezzo. La prova completa qui.

3# BMW S 1000 XR 2015

L'antagonista vera e propria della Multistrada di cui sopra è la BMW S 1000 XR, una crossover con il motore a 4 cilindri della naked sportiva S 1000 R che OmniMoto.it ha testato in Spagna, nei dintorni di Barcellona. BMW ha confezionato una moto capace di rendere la vita facile al pilota e, allo stesso tempo, proporre il massimo in termini di prestazioni. Un mezzo capace di andare davvero forte con poco sforzo fisico e mentale. Il test completo qui.

4# Suzuki GSX-S 1000 S 2015

È la sportiva a manubrio alto di nuova generazione che arriva da Hamamatsu. E quale migliore cornice, per provarla, del magico Mountain dell'Isola di Man? Le strade sono le stesse dove si corre il leggendario Tourist Trophy, la gara motociclistica su strada più famosa del pianeta. Sempre sincera, stabile e precisa, questa F è un ottimo compromesso tra una superbike e una turistica, con una netta propensione per la prima “anima”. Qui il test completo.

5# MV Agusta Turismo Veloce 800 2015

La prima turistica vera progettata da MV non poteva che destare l'interesse di tutti gli appassionati. È una crossover stradale ma preserva il DNA sportivo del marchio più di quanto si possa immaginare. È comoda nonostante l’ estrema compattezza, offre una posizione di guida azzeccata, un buon riparo aerodinamico e soprattutto un feeling istantaneo. Per i palati più esigenti, basta poi ruotare la manopola del gas e imboccare una strada tutta curve, per riscoprire le sensazioni sportive tipiche delle MV Agusta più desiderate. Qui la prova.

Autore: Diego D'Andrea

Tag: Curiosità , moto


Top