dalla Home

Attualità

pubblicato il 29 dicembre 2015

Anas, "#bastabuche sulle strade": il piano da 300 milioni di euro

Per asfaltare l’intera rete l'ente prevede un investimento su tre anni e 53 appalti quadro

Anas, "#bastabuche sulle strade": il piano da 300 milioni di euro
Galleria fotografica - Anas, i 4 crolli tra il 2014 e il 2015Galleria fotografica - Anas, i 4 crolli tra il 2014 e il 2015
  • Asfalto esploso sulla Statale 554 in Sardegna  	   - anteprima 1
  • Pilone crollato sulla Palermo-Catania	  	   - anteprima 2
  • Frana sulla Palermo-Agrigento  - anteprima 3
  • Viadotto crollato sulla Salerno-Reggio Calabria   - anteprima 4

Rivoluzione all’Anas: il gestore delle strade punta sulla manutenzione. Evidentemente, se adesso parte l'iniziativa "#bastabuche sulle strade", qualcosa in passato non è stato fatto; ma il problema riguarda la vecchia dirigenza e non l’attuale, guidata dal presidente Gianni Vittorio Armani. Con un investimento di 300 milioni di euro in 3 anni, l’Anas avvia il suo grande progetto di manutenzione della rete stradale ed autostradale sull’intero territorio nazionale. Si tratta di 53 gare d’appalto per l’affidamento in regime di accordo quadro dei lavori di manutenzione delle pavimentazioni e della segnaletica orizzontale su 25.000 chilometri di rete stradale Anas.

Rapidità ed efficienza

I bandi riguardano 2 gare per un importo massimo lavori di 21 milioni di euro ciascuno e 51 gare per un importo massimo lavori di 5 milioni di euro ciascuno per un totale di 297 milioni di euro. Grazie a questi accordi quadro, l’Anas (almeno queste sono le promesse) potrà intervenire su tutta la propria rete in modo rapido e efficace senza attendere i tempi di espletamento di nuove gare. Questo consentirà di programmare gli interventi di manutenzione delle pavimentazioni e della segnaletica sulla rete, superando la logica passata del rappezzo, oltre a poter intervenire tempestivamente in caso di urgenza. Il tutto all’insegna della massima trasparenza: un’operazione necessaria, specie dopo i recenti scandali. Non resta che attendere per capire se le cose andranno realmente così.

Tutti i dati

Con gli accordi quadro, vengono fissate le condizioni e le prescrizioni in base alle quali affidare in appalto i lavori di manutenzione delle pavimentazioni e della segnaletica orizzontale con particolare riguardo alle prestazioni affidabili, alla durata, al tetto di spesa entro il quale potranno essere affidate le prestazioni e alle modalità di esecuzione dei singoli contratti applicativi con i quali verrà data esecuzione all’accordo quadro. Tramite questi 53 accordi quadro, l'Anas prevede già nei primi mesi del 2016 di poter avviare tempestivamente a seguito della resa disponibilità dei finanziamenti, circa 106 interventi di manutenzione straordinaria del piano viabile compresi nel Contratto di programma 2015 per complessivi 163 milioni di euro di importo investimento, di cui circa 130 milioni di euro di lavori. A beneficio della sicurezza stradale e del comfort di guida.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , sicurezza stradale


Top