Home » Argomenti » Multe e Ricorsi

pubblicato il 29 dicembre 2015

Smog, multa da blocco del traffico? Quando è possibile fare ricorso

I casi sono pochi, ma c'è un articolo del CdS a cui appellarsi

Smog, multa da blocco del traffico? Quando è possibile fare ricorso

Blocco del traffico e strage di multe a Milano: ben 300 in un giorno. D’altronde, l’articolo 7 del Codice della strada parla chiaro: nei centri abitati i comuni possono, con ordinanza del sindaco, limitare la circolazione di tutte o di alcune categorie di veicoli per accertate e motivate esigenze di prevenzione degli inquinamenti e di tutela del patrimonio artistico, ambientale e naturale, conformemente alle direttive impartite da vari ministeri. Chiunque, in violazione delle limitazioni previste, circola senza permesso nei giorni di blocco, è soggetto a una multa di 163 euro. Per Milano si tratta di un incasso di quasi 50.000 euro in un giorno solo! Nel caso di reiterazione della violazione nel biennio, scatta la sospensione della patente da 15 a 30 giorni. Ossia: se in 2 anni commetti la stessa infrazione (anche in Comuni diversi), c’è lo stop alla licenza di guida. Ma in alcuni casi è possibile fare ricorso, vediamo quali e come si deve procedere.

Perché e quando fare ricorso

Ovviamente, c’è chi è costretto a circolare durante il blocco del traffico (che prosegue anche oggi, qui tutte le info su Milano e targhe alterne a Roma): magari ci sono esigenze particolari, come un parente anziano che necessità di aiuto. Oppure una corsa al pronto soccorso. In questi casi, il Vigile comunque darà la multa; sarete voi che potrete fare ricorso al Giudice di Pace della città dove ci hanno appioppato il verbale. Dovrete pagare 43 euro di tassa sul ricorso, che vi verrà (chissà quando…) restituita dal Comune solo in caso di vittoria. Nel ricorso, appellatevi all'articolo 54 del Codice penale: "Non è punibile chi ha commesso il fatto per esservi stato costretto dalla necessità di salvare sé o altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona, pericolo da lui non volontariamente causato, né altrimenti evitabile, sempre che il fatto sia proporzionato al pericolo".

I blocchi del traffico e le targhe alterne continuano

Anche oggi a Roma è giornata di targhe alterne, dalle ore 7:30 alle 12:30 e poi di nuovo dalle 16:30 fino alle 20:30 possono circolare solo le pari o le auto a metano, GPL, ibride ed Euro 6. A Milano e nei comuni limitrofi è martedì 29 e mercoledì 30 c'è ancora il blocco totale del traffico dalle ore 10 e alle ore 16: qui niente Euro 6, ma solo auto elettriche, ibride plug-in e range-extended; una valida alternativa, insieme ai mezzi pubblici, resta quindi il car sharing. A Napoli il blocco del traffico c’è sia oggi che mercoledì 30 dicembre e venerdì 1 gennaio (Capodanno è escluso), dalle ore 9 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 16:30. Le limitazioni valgono ad eccezione della rete autostradale cittadina ovvero: Tangenziale di Napoli; raccordo Al Napoli-Roma e A3 Napoli-Salerno; strada regionale ex SS n. 162 - raccordo viale Fulco di Calabria. Le auto che possono circolare anche con il blocco sono quelle alimentate a GPL o a metano oppure quelle ibride o elettriche, ma a Napoli sono esentate anche quelle con almeno tre passeggeri a bordo (car pooling) a meno che non siano Euro 0 o Euro 1. Qui tutti i dettagli sul blocco del traffico a Napoli.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , blocco traffico


Vai allo speciale
  • Abarth al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 41
  • MINI al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 5
  • Ssangyong al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 9
  • Fiat al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 36
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top