dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 26 agosto 2007

Nuovi motori per le Volvo V70 e S80

Quattro cilindri per consumare e costare meno

Nuovi motori per le Volvo V70 e S80

Abbassare i consumi di carburante. Negli ultimi mesi non c'è Costruttore che non se ne stia per preoccupando, presentando nuove versioni di auto già in commercio che privilegiano l'economia di esercizio piuttosto che le "solite" prestazioni.
Entro la fine dell'anno anche Volvo si adeguerà a questo nuovo, ma inevitabile fenomeno di mercato, ampliando la gamma della V70 e dell'ammiraglia S80 con due motorizzazioni entry level a quattro cilindri più parche nei consumi.

Si tratta di un diesel e di un benzina, entrambi di 2 litri di cilindrata e capaci, rispettivamente, di 136 e 145 cavalli. Due motori già offerti sulle Volvo C30, S40 e V50, ma che impiegati per la prima volta sulle sorelle maggiori sono in grado di ridurre sensibilmente i relativi costi di gestione.

Se equipaggiata con il 2.0D la Volvo V70 consuma, sulla carta, 6 litri di gasolio ogni 100 km che scendono a 5,9 litri nel caso della S80 (per la stessa percorrenza, le V70 ed S80 2.4D richiedono nel ciclo combinato 6,5 e 6,4 litri). Da segnalare che entrambe le versioni così motorizzate montano di serie il filtro anti articolato.
Per quanto riguarda il 2.0 benzina, la Casa dichiara 8,3 litri di consumo ogni 100 km per la V70 e di 8,1 litri per la S80 (le attuali versioni 2.5 T richiedono rispettivamente 9,3 e 9,2 litri).

Da considerare, per valutare la convenienza di queste nuove motorizzazioni, anche il minor prezzo di listino dell'auto rispetto alle versioni "base" attuali (quello per il mercato italiano non è ancora noto) e i minor costi di bollo auto ed assicurazione comportati dalla riduzione del numero di KW.

Autore: Redazione

Tag: Anticipazioni , Volvo


Top