dalla Home

Attualità

pubblicato il 4 dicembre 2015

BMW appoggia la politica sul clima di Barack Obama

In vista ci sono cambiamenti per le fabbriche negli USA

BMW appoggia la politica sul clima di Barack Obama

Contro il cambiamento climatico anche l’auto vuole fare la sua parte ed oggi BMW ha annunciato di dare supporto alla politica del Presidente Americano Barack Obama, che già quest’estate - in vista della COP21 attualmente in corso - aveva annunciato il suo Clean Power Plan. L’obiettivo (ambizioso) degli Stati Uniti è di ridurre le emissioni del 32% rispetto al 2005 entro il 2030 (il che significherebbe avere “87 milioni di emissioni di carbonio” in meno).

Obama ha anche promesso che entro il 2030 saranno ridotte del 90% le morti premature legate alle emissioni di carbonio e che ci saranno 90 mila casi di asma infantile ogni anno. Secondo la Casa Bianca il piano comporterà anche un risparmio per ogni americano “di 85 dollari l’anno sulle bollette di luce e gas”. Harald Krueger, numero uno di BMW AG, ha detto oggi di condividere gli obiettivi sul rispetto dell’ambiente e che la sostenibilità gioca un ruolo centrale nello sviluppo del Gruppo. Per questo gli stabilimenti in Nord America verranno riorganizzati. Mancano però maggiori dettagli che ci auguriamo seguano a breve.

Autore:

Tag: Attualità , Bmw , mobilità sostenibile


Top