dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 23 agosto 2007

Le Opel ecologiche di Francoforte

ecoFLEX e bioetanolo in attesa della Corsa Hybrid

Le Opel ecologiche di Francoforte
Galleria fotografica - Opel Corsa ecoFLEXGalleria fotografica - Opel Corsa ecoFLEX
  • Opel Corsa ecoFLEX - anteprima 1
  • Opel Corsa ecoFLEX - anteprima 2
  • Opel Corsa ecoFLEX - anteprima 3
  • Opel Corsa ecoFLEX - anteprima 4

Dopo l'annuncio di inizio estate dei piani ecologici di medio-lungo termine della General Motors, Opel ha ufficializzato le novità a basso impatto ambientale che saranno esposte in occasione del Salone di Francoforte: la Corsa Hybrid, la Vectra Flexpower e le versioni ecoFLEX.

La prima è un prototipo basato sulla Corsa e equipaggiato con un sistema i propulsione ibrida che abbina un motore elettrico al moderno turbodiesel 1.3 CDTI da 75 CV. La Corsa Hybrid sarebbe in grado di consumare solo 3,75 litri di gasolio ogni 100 chilometri ed emettere 99 grammi di CO2 per chilometro. Il merito di questo contenimento dei consumi è in gran parte di uno speciale motorino di avviamento alternatore di ultima generazione azionato da una cinghia e utilizzato per la prima volta proprio su questo veicolo. Il motore turbodiesel viene spento dal sistema ibrido ogniqualvolta la vettura si ferma e riavviato non appena si solleva il piede dal pedale del freno. Qualora poi si avesse bisogno di maggiore potenza - per un'accelerazione oppure per un sorpasso, ad esempio - il motorino aumenta sensibilmente la coppia motrice.
La combinazione di un 1.300 turbodiesel e di un generatore elettrico riduce dunque il consumo di gasolio e le emissioni di CO2. La batteria litio-ioni fornisce l'energia elettrica necessaria per il motorino di avviamento alternatore e viene ricaricata dall'energia prodotta dal veicolo quando si frena: in fase di decelerazione, il flusso del carburante viene interrotto e l'energia cinetica del veicolo trasformata in elettricità.

Purtroppo i tempi perché un'auto del genere possa essere introdotta sul mercato a prezzi ragionevoli non sono ancora maturi. Ecco perché nel mentre anche Opel ha iniziato a sviluppare veicoli in grado funzionare con carburanti alternativi, nonché ad ottimizzare i tradizionali motori a combustione interna. In questo senso al Salone di Francoforte sarà presentata in anteprima mondiale la Vectra Flexpower e le nuove versioni ecoFLEX.

La Vectra Flexpower monta un motore 2.000 turbo, che può essere alimentato con miscela E85 a base di bioetanolo, con benzina di tipo convenzionale e con qualsiasi combinazione di questi due carburanti. La centralina elettronica del motore di Flexpower regola la posizione della farfalla, la massa d'aria, l'iniezione e l'accensione in funzione del carburante effettivamente utilizzato. Tale motore sviluppa 175 CV per una coppia massima di 27,0 kgm (265 Nm) a 2.500 giri/minuto.

Le versioni ecoFLEX derivano invece da modelli e motorizzazioni tradizionali la cui meccanica è stata oggetto di accorgimenti per ridurre consumi e emissioni inquinanti. A Francoforte debutterà la Corsa 1.3 CDTI ecoFLEX con motore da 75 CV e filtro anti-particolato che grazie ad una nuova taratura delle centralina elettronica, emette 119 g/km di CO2, valore che corrisponde ad un consumo medio di 4,5 litri di gasolio ogni 100 chilometri (ciclo misto). La Corsa ecoFLEX sarà regolarmente in vendita da dicembre nella sola carrozzeria a 5 porte.
Versioni ecoFLEX di altri modelli Opel come Meriva 1.3 CDTI ed Astra 1.3 CDTI, nonché delle Zafira e Combo a metano saranno presentata entro fine dell'anno.

Autore: Redazione

Tag: Anticipazioni , Opel


Top