Curiosità

pubblicato il 30 novembre 2015

Calendario Pirelli, l’edizione 2016 rompe col passato

Le protagoniste sono 13 donne che hanno raggiunto grandi traguardi

Calendario Pirelli, l’edizione 2016 rompe col passato
Galleria fotografica - Calendario Pirelli 2016Galleria fotografica - Calendario Pirelli 2016
  • Calendario Pirelli 2016 - anteprima 1
  • Calendario Pirelli 2016 - anteprima 2
  • Calendario Pirelli 2016 - anteprima 3
  • Calendario Pirelli 2016 - anteprima 4

Il Calendario Pirelli ha tutto un altro stile. L’edizione 2016, la 46esima dalla sua nascita, è firmata dalla celebre ritrattista americana Annie Leibovitz che è stata contattata così: “Mi hanno detto che desideravano intraprendere un percorso diverso rispetto al passato. Hanno suggerito l’idea di fotografare donne che in qualche modo si sono distinte. Ci siamo trovati d’accordo e l’obiettivo successivo è stato quello di essere molto diretta. Volevo che le fotografie mostrassero le donne esattamente come sono, senza artifici”. E’ così che 13 persone eccezionali, del calibro di Yoko Ono o Patti Smith, si sono ritrovate in uno studio di New York per un classico set di ritratti in bianco e nero, molto distante dalle atmosfere alla moda ritratte nel 2011 da Karl Lagerfeld. Non a caso per la presentazione del Calendario Pirelli 2016 è stata scelta la Roundhouse di Londra, un ex edificio industriale divenuto negli anni Sessanta uno dei templi del rock della capitale britannica. All’evento è stato anche lanciato il nuovo sito dedicato al Calendario Pirelli (www.pirellicalendar.com), che riunisce filmati, fotografie e interviste che raccontano la sua storia.

Chi sono le donne protagoniste

L’edizione 2016 del Calendario Pirelli mette al centro la donna in un modo nuovo rispetto al passato. Le protagoniste hanno tutte raggiunto traguardi importanti nella vita professionale, sociale, culturale, sportiva e artistica, a cominciare dalla fotografa, Annie Leibovitz, che aveva già scattato il Calendario Pirelli nel 2000, immortalando le danzatrici del corpo di ballo del coreografo Mark Morris (era la prima serie di nudi della sua carriera). Di fronte all’obiettivo si sono: l’attrice Yao Chen, prima ambasciatrice cinese dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR); la top model russa Natalia Vodianova, fondatrice dell’organizzazione filantropica Naked Heart Russia; la produttrice Kathleen Kennedy, presidente di Lucasfilm e tra le figure più rilevanti di Hollywood; la collezionista d’arte e mecenate Agnes Gund (ritratta con la nipote Sadie Rain Hope-Gund), presidente emerita del MoMA; la tennista Serena Williams, numero uno del mondo; l’opinionista, critica e scrittrice Fran Lebowitz; la presidente di Ariel Investments Mellody Hobson, impegnata in progetti filantropici a Chicago; la regista Ava DuVernay, nota per aver diretto, tra gli altri, il film candidato all’Oscar 2015 Selma – La Strada per la Libertà; la blogger Tavi Gevinson, fondatrice del blog Style Rookie e del magazine online Rookie; l’artista iraniana di arte visiva Shirin Neshat; l’artista, musicista e performer Yoko Ono; la cantante Patti Smith, tra le più grandi protagoniste della musica rock; l’attrice e comica Amy Schumer.

Più contenuti sul web

Per il lancio dell’edizione 2016 del Calendario Pirelli il sito dedicato www.pirellicalendar.com è stato arricchito con un video e alcuni scatti inediti di Annie Leibovitz che si aggiungono ai materiali di archivio raggruppati per decadi, dal 1963 fino ai nostri giorni. Il sito è composto da tre sezioni - The Cal 2016, Icons e Time Machine - e si può già navigare per gli anni '60, '70, ’80, mentre gli anni ’90 e 2000 saranno pubblicati a breve. Il lavoro di digitalizzazione di alcuni materiali e di ricostruzione storica sarà progressivamente completato con la consulenza artistica di Amedeo M. Turello, fotografo e collezionista che già in passato, insieme a Walter Guadagnini, aveva curato la mostra "Forma e Desiderio – The Cal, Collezione Pirelli", promossa dal Comune di Milano e organizzata da GAmm Giunti e Palazzo Reale, la sede che ha ospitato l’esposizione. Nell'area Icons, infine, si possono incontrare i protagonisti dell’arte, della cultura, dello spettacolo, della moda, dello sport e della musica. Tra questi Roberto Bolle, Candice Huffine, Tommy Hilfiger, Marc Newson, mentre altri ne seguiranno a breve.

Calendario Pirelli 2016 | Il backstage

Le donne del Calendario Pirelli 2016 hanno tutte raggiunto traguardi importanti nella vita professionale, sociale, culturale, sportiva e artistica.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , calendari


Vai allo speciale
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 55
  •  - Salone di Parigi 2016 -
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 38
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 44
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top