dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 25 novembre 2015

Massimali Rc auto, come tutelarsi dalle batoste

E' importante conoscere il limite oltre il quale la Compagnia non copre le spese

Massimali Rc auto, come tutelarsi dalle batoste

C’è un limite a tutto. Perfino ai risarcimenti Rc auto. Infatti, per legge, se causate un incidente, la compagnia deve rimborsare i danneggiati; ma sino a un certo limite, detto massimale. Oltre questo tetto, è il responsabile dell’impatto a dover pagare. La questione emerge e diventa scottante di rado, perché gli episodi in cui si verifica il superamento del massimale sono rari: di recente, con il terribile sinistro in cui morirono 40 persone (Acqualonga, luglio 2013), emerse che il massimale di legge era del tutto inadeguato a coprire i danni. Ma al di là di questo tremenda sciagura, il guaio potrebbe riproporsi a chiunque guida un’auto e provoca un sinistro mortale, con più vittime. Per questo motivo è importante conoscere il limite del massimale e come potete procedere per tutelarvi.

Sei punti da conoscere

1# Quale limite. Il Codice delle assicurazioni fissa il limite minimo del massimale (al di sotto del quale le imprese non possono scendere) in 5.000.000 di euro per i danni alle persone e 1.000.000 di euro per i danni alle cose. Si parla, in questi casi, di massimale minimo di legge.

2# Tocca a voi. Se i danni superano il massimale (può succedere nei sinistri con più morti e vittime, ma anche se la singola è vittima aveva un reddito elevatissimo), allora spetterà a voi che avete causato l’incidente sborsare la differenza.

3# Le cose. In parole semplici, se causate un sinistro e l’altra vettura viene distrutta (non la vostra, che conta zero e i cui danni non vengono risarciti), siete coperti sino a 1.000.000 di euro. Con danni alle cose di 1.100.000 euro, sarete obbligati a rimborsare 100.000 euro.

4# Le persone. Ecco il problema più scottante: un sinistro con lesioni fisiche gravissime o morti. Non è poi così difficile superare quota 5.000.000 di euro. Analogamente all’esempio di prima, per incidenti di 5.100.000 euro, vi toccherà pagare 100.000 euro.

5# Rca più alta. E comunque, anche se siete coperti dal massimale, rammentate che all’annualità successiva scatterà il rincaro fortissimo della Rca: salirete di due classi di merito, a prescindere dall’entità dei danni.

6 # Più garantiti. Volendo, potete chiedere alla compagnia (che non è obbligata ad accettare) di alzare il massimale. Pagherete una Rc auto più elevata, ma avrete una garanzia maggiore in caso di sinistro. Soluzione da valutare, specie se non siete gli unici a usare la vettura, ma ogni tanto ci sono neopatentati al volante. Comunque, il massimale più alto va richiesto prima del sinistro, e non certamente dopo.

Senza limite

Sino a cinque anni fa, qualche compagnia era anche disposta (dietro pagamento di Rca più salata) a concedere un massimale più alto, talvolta anche senza limite: adesso, i tetti sono scesi. Se la base è 1.000.000 di euro per le cose e 5.000.000 di euro per le lesioni, c’è qualche assicurazione che, solo a taluni assicurati, raddoppia il massimale; più difficile che l’importi salga ulteriormente.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , assicurazioni


Top