dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 20 novembre 2015

Fiat 124 Spider, l'Abarth che verrà

E' confermata ma le date non sono certe. Sotto il cofano dovrebbe esserci il 1750 Alfa da 200 CV

Fiat 124 Spider, l'Abarth che verrà

Se ne parlava da diversi mesi, il suo arrivo era più che mai atteso e ieri finalmente la Fiat 124 Spider è stata svelata al Salone di Los Angeles. Di lei sapevamo praticamente già tutto e i dati ufficiali hanno confermato la trazione posteriore e il motore 1.4 MultiAir da 140 CV, che qualcuno ha già detto essere troppo piccolo per piacere agli americani. Come sempre sarà il mercato a rispondere, ma intanto noi ci spingiamo ad anticipare l'aspetto definitivo della versione Abarth, che è stata confermata durante la scorsa estate dal Chief Operating Officer EMEA di FCA, Alfredo Altavilla. Così, noi di OmniAuto.it abbiamo preparato questo rendering esclusivo, che si avvicina molto all'aspetto della versione definitiva.

Il rebus del motore

Parlando del motore, invece, l'ipotesi più probabile è che la Abarth 124 Spider venga motorizzata con il 1750 Alfa Romeo, magari depotenziato a circa 200 CV, ma non sorprenderebbe l'utilizzo di una versione più potente del 1.4 T-Jet, che del resto già esiste; anzi, ci sarebbe da scegliere tra le varianti 170, 180 e 190 CV. Questo permetterebbe un sicuro risparmio in termini di costi, perché la meccanica non andrebbe adattata, mentre nel caso del 1.750, sarebbe la sua prima applicazione come "longitudinale" - sia sulla Giulietta che sulla 4C è trasversale - e questo comporterebbe senza dubbio alcuni interventi. Un'ulteriore ipotesi, comunque non molto probabile, sarebbe quella di utilizzare il nuovo 2.0 Global Medium Engine, quello che sulla Giulia T4 avrà 276 CV.

Puro stile Abarth

Rebus motore a parte, lo stile della 124 Spider è già ben definito e quindi quello della variante Abarth del nostro rendering è molto fedele all'originale. La fiancata aumenta in aggressività, con la presa d'aria dietro il passaruota anteriore e le minigonne in fibra di carbonio a vista. Il frontale diventa molto più sportivo con il nuovo paraurti colmo di prese d'aria, mentre il logo Abarth campeggia sulla calandra. I cerchi in lega, poi, ricordano molto quelli della 695, mentre alla colorazione nera del cofano (un omaggio alla tradizione), si aggiunge quella del baule. Il rosso, infine, si trova sia sugli specchietti retrovisori, che sulle strisce laterali adesive delle portiere.

Scheda Versione

Fiat 124 Spider
Nome
124 Spider
Anno
2016
Tipo
Normale
Segmento
sportive
Carrozzeria
Spider
Porte
2 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Listino Fiat 124 Spider

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.4 Multi Air 140cv posteriore benzina 140 1.4 2 € 27.500

LISTINO

1.4 Multi Air 140cv Lusso posteriore benzina 140 1.4 2 € 29.900

LISTINO

1.4 Multi Air 140cv Anniversary posteriore benzina 140 1.4 2 € 33.000

LISTINO

 

Nuovo commento 12 Commenti

1

sembra una pony car

D-I-O

Pubblicato il 20/11/2015 alle 09:22

Mi piace, sembra una ponycar all'americana in miniatura!

2

124 Abarth

italianstallion

Pubblicato il 20/11/2015 alle 10:10

secondo me è la versione che più si addice alla 124, sarei molto contento se mantenessero davvero il cofano nero come il leggendario vecchio modello!

3

l'Abarth che verrà?

pierooo

Pubblicato il 20/11/2015 alle 10:24

Insieme a 4C, Giulia e 124 standard......... qualcuno riesce a vederle nei concessionari?

4

X 3

Fabio

Pubblicato il 20/11/2015 alle 10:44

Chi sa quale altra scusa ti inventerai quando saranno nei concessionari?

5

Abarth 124 Spider

Abarth1973

Pubblicato il 20/11/2015 alle 11:13

Ti aspettiamo con tutto il cuore!

6

preannuncio

saverio

Pubblicato il 20/11/2015 alle 12:18

un altro flop preannunciato!? ma perché annunciano le nuove auto quando non sono sicuri di metterle sul mercato?

7

Ma dai, smettiamola con le assurdità...

RoyalCasino

Pubblicato il 20/11/2015 alle 12:44

A parte il fatto che 4c è ordinabile nei concessionari, magari non è visibile fisicamente proprio in tutti, poichè la fila d'attesa per la vettura è lunga e siccome richiede una lavorazione più complessa rispetto alle auto prodotte in serie , dunque, vien da se che i tempi di produzione si alllunghino. D'altronde è una vettura "esclusiva", e chi ha la possibilità aspetta (in questo caso l'esclusività del prodotto gioca un ruolo importante, come del resto qualsiasi altro prodotto di questo genere). Per quanto riguarda Giulia, il progetto è nato da un foglio bianco( nuovo pianale, nuovi motori ecc...) e nel momento in cui si progetta un'autovettura da zero occorre tempo. Ma ciò nonostante in Alfa ci sono riusciti in poco più di due anni (occorre ricordare che serve molto più tempo per progettare e produrre un'auto completamente da ZERO, ed anche se, in futuro dovesse esserci qualche intoppo sulla tabella di marcia dovuto al perfezionamento del prodotto finale, non significa che è in ritardo, anzi...). QUESTO NON E' UN SEMPLICE RESTYLING. Inoltre, avete una visione totalmente sbagliata della cosa, semplicemente perchè loro hanno voluto presentare l'autovettura in occasione dei 105 anni e dell'evento legato ad Expo (scelte di marketing) con annessa riapertura del museo ad Arese. E poi scusate, ma cosa mi significa che 124 "normale" non è ancora nei concessionari????????????????? Ma stai a scerzà? L'hanno presentata l'altro ieri, e già la vuoi negli autosaloni?? Roba da matti... Nemmeno è uscita e già parlate di flop??? ahhahahahaha

8

perché

.,?/.,?/.,?/.,?/.,?/.,?/

Pubblicato il 20/11/2015 alle 12:54

Perché dovrebbero depotenziare il motore??? Quello da 241cv va benissimo.

9

perché

.,?/.,?/.,?/.,?/.,?/.,?/

Pubblicato il 20/11/2015 alle 12:54

Perché dovrebbero depotenziare il motore??? Quello da 241cv va benissimo.

10

non illudetevi

Axe

Pubblicato il 20/11/2015 alle 14:33

Non illudetevi, non arriverà mai il 1750, costerebbero troppo le modifiche, metteranno sicuramente il 1.4 da 180 cv, comunque sarebbe sufficente.

11

concordo

salva

Pubblicato il 20/11/2015 alle 18:03

il 1750 non avrebbe senso, dal momento che comporterebbe un aggravio di peso sull'anteriore a tutto discapito della maneggevolezza e della guida. Meglio insistere con il 1.4 turbo. Difatti il punto debole delle auto è l'anteriore, perchè il motore pesa e sbilancia. Piuttosto, speriamo che non abbia la sesta marcia (troppo) di riposo e che lo sterzo sia giustamente diretto (due giri per una sterzata completa) altrimenti addio gioia di guidare. Quanto al servo elettrico (che sicuramente la equipaggerà) speriamo restituisca giuste sensazioni al guidatore. Saluti

12

Boh. Non sto tra le montagne. Sto a milano.

pieroo1

Pubblicato il 23/11/2015 alle 15:29

......ma se vado in una concessionaria Ferrari vedo le Ferrari. In alfa romeo vedo mito e giulietta e se permettete, mi sono rotto. Forse le Ferrari non hanno lavorazione così complessa ed esclusiva come questa dannata 4C oppure il mondo non ne richiede un numero così elevato. Hua hua !!!

Top