dalla Home

Mercato

pubblicato il 19 agosto 2007

Un sogno a cielo aperto: estate, tempo di cabrio

Ancora solo per pochi...

Un sogno a cielo aperto: estate, tempo di cabrio
Galleria fotografica - Porsche 911 TargaGalleria fotografica - Porsche 911 Targa
  • Porsche 911 Targa	   - anteprima 1
  • Porsche 911 Targa - anteprima 2
  • Porsche 911 Targa - anteprima 3
  • Porsche 911 Targa - anteprima 4
  • Porsche 911 Targa - anteprima 5
  • Porsche 911 Targa - anteprima 6

Lunedì scorso abbiamo iniziato insieme un "viaggio all'aria aperta". Dopo aver visitato l'Olimpo, giovedì siamo rimasti ancora nel campo dei sogni ed abbiamo dato uno sguardo alle vetture che "solo in pochi" possono permettersi.
Dall'Aston Martin di James Bond siamo arrivati al mito italiano del Cavallino rampante.
Ora, proseguiamo su questa strada e scopriamo da vicino...

JAGUAR
E' la grande rivale, da sempre, dell'Aston Martin: due signore evergreen che, attraverso vicissitudini societarie e di mercato, riescono sempre a rinnovarsi nel rispetto della tradizione.
La Jaguar di oggi testimonia la validità di questo assioma attraverso una riconquista di quote di mercato, segno di indubbia vitalità tecnico-commerciale e di strategie di marketing ben indovinate. Certo cambiano i motori, si attuano economie di scala alla cui logica nessuna casa costruttrice può sfuggire, ma il tutto viene realizzato esaltando, nella qualità controllata, la continuità del proprio stile di vita: un bel risultato.
Quattro sono le cabrio della Casa del giaguaro, tutte caratterizzate da una linea filante e classica a nostro avviso un pò meno decisa di quella delle Aston, ma pur sempre aggressiva, in particolare nelle versioni "R".
Gli interni sempre in pelle e radica (l'alluminio é optional) non hanno il fascino di quelli delle progenitrici - ma questa è solo una notazione nostalgica - ma sono ugualmente lussuosi e certamente molto più funzionali.

XK : due le versioni, quella base da 3,5 litri e quella da 4,2 lt, entrambe V8 rispettivamente con potenze da 256 e 298 CV e velocità da 238 e 250 km/h; con una massa, in entrambi i casi, di 1.635 kg, raggiungono i 100 km/h da fermo rispettivamente in 7,6 e 6,3 secondi il che la dice lunga, in particolare nel primo caso, sulla natura relativamente tranquilla della vettura. Costo: rispettivamente 83.951 e 92.951 euro.

XK R: anche in questo caso abbiamo due versioni, la "normale" XKR 4.2 Convertibile e la versione top Portfolio Convertibile. Entrambe sono equipaggiate con V8 da 4,2 litri, 416 CV e velocità autolimitata a 250 km/h; la massa per entrambe sale a 1.715 kg, con uno scatto sullo 0-100 km/h da 5,3 secondi. Costi: 108.301 e 119.301 euro.

LAMBORGHINI
La leggenda dice che Ferrari, le cui auto Tonino Lamborghini acquistava e criticava, dopo l'ennesimo litigio avesse invitato il suo interlocutore, ed anche in maniera piuttosto colorita, a tornare a guidare i trattori che produceva.
La reazione la conosciamo tutti: dalla 350 GT alla Miura ed all'Espada, per citare i primi modelli che vengono in mente, Lamborghini rispose con i fatti all'invito dell'Ingegnere.
Una lite ci ha regalato auto in grado di competere (era il preciso intento di Lamborghini) con le Ferrari che all'epoca, e non solo, spopolavano. La Casa del Toro continua oggi a produrre in Italia, ma sotto bandiera tedesca, auto in grado di dividere gli animi degli appassionati della meccanica fine, e che si sono ritagliate a buon diritto un posto nella storia dell'auto sportiva mondiale.

Gallardo Spyder, 175.351 Euro: con i suoi 519 cavalli, ne ha solo 61 in meno rispetto alla Murcielago che di euro però, ne costa circa 90.000 in più. Se poi si considera la differenza di peso (95 kg a favore della nostra Gallardo) ci si spiega il solo mezzo secondo di differenza nel classico 0-100 (4,3 Gallardo, 3,8 la Murcielago). Con i 90.000 di differenza quai quasi ci portiamo a casa una 997. Siamo proprio sicuri che valga veramente la pena di investire questa cifra sulla sorella maggiore? Dopotutto se guardiamo alle velocità massime siamo a 314 contro 320!
Bene: azzardiamoci a fare questo discorso a chi può permettersi di scegliere l'una piuttosto che l'altra e vedrete che i soldi, sia pure 90mila euro, diverranno argomento collaterale; dopotutto per la Gallardo dovremmo sborsare solamente 175.351 euro.
Rimane il fatto che noi comuni mortali forse ci troveremmo in imbarazzo nella scelta anche perché, diciamoci la verità, chi di noi si azzarderebbe a provare all'altro che è la sua che va veramente più forte?

MASERATI
Non ci possiamo certo dilungare, non è questa la sede, sulla storia della Maserati. Diciamo solo che i fratelli Maserati cedettero l'azienda nel 1937 alla famiglia Orsi che diede impulso e qualità alla produzione "di serie" frequentemente rinnovata; lo sport non fu mai dimenticato tanto che la Casa vinse il Campionato Mondiale di F1 del 1957 con Fangio.
Nel '68 la proprietà passò alla Citroen che nel 1973, a seguito della crisi petrolifera, decise di porre la Maserati in liquidazione. Intervenne prima la GEPI e poi, nel 1975 Alejandro De Tomaso. I successivi passaggi sono noti a tutti: nel 1993 la proprietà passò a Fiat che nel '97 la cedette integralmente alla Ferrari.
Tutto il resto, è attualità.

Gransport Spyder, 113.151 Euro: appartiene alla serie precedente, la cui coupé è stata sostituita dalla nuova, bellissima, GranTurismo.
Lo spyder in versione GranSport rimane in produzione ed è posto in vendita a 113.151 euro (optional esclusi) con i quali si hanno in cambio un V8 4,2 litri di origine Ferrari da 400 CV a 7.000 giri contenuto in una biposto compatta (430x182x131) che procura un'immensa gioia nella guida al limite ed altrettanto piacere nella conduzione in souplesse.

MERCEDES
Tutto si sa della Casa stella a 3 punte e del fatto che Merceds fosse il nome della figlia del Sigor Benz. Facciamo invece un piccolo cenno al suo Atelier, la AMG, dicendo che da più di 40 anni da una parte firma, con prestigiose elaborazioni, i modelli stradali più performanti e dall'altra cura la partecipazione della stessa Mercedes a tutte le competizioni alle quali la Casa ha interesse a partecipare, eccetto la Formula 1.
La partnership tecnico commerciale è talmente consolidata che le versioni AMG sono vendute sia dallo stesso atelier e sia dalla rete Mercedes e regolarmente coperte dalla garanzia della casa.
Nella brevissima descrizione dei modelli compresi in questa fascia di prezzo, raggrupperemo prima tutti i modelli "normali" e poi quelli AMG.

SL: anche se è passata attraverso diversi ritocchi, la linea rimane attuale e l'aggressività ne ha anzi leggermente guadagnato.
Viene prodotta da Mercedes in 6 modelli (prodotti a coppia di versioni i cui modelli si differenziano l'uno dall'altro solo negli allestimenti) ai quali si aggiungono le 3 elaborazioni AMG.

350 EVO Chrome ed EVO Sport: 86.771 e 94.651 Euro, tanto ci vuole per ciascuna delle due versioni entrambe a due posti, 3,5 litri di cilindrata e 272 CV con velocità autolimitata a 250 km/h.

500 EVO Chrome ed EVO Sport: 108.971 e 11.371 Euro, stessa carrozzeria, motore 5,4 litri circa e potenze di 387 CV, velocità sempre identica (250 km/h).

600 bit. EVO Chrome ed EVO Sport: 141.611 e 143.291 Euro, carrozzeria identica alla precedenti, motore 5,4 e 5,5 litri , potenza 517 CV, velocità, sempre autolimitata, 250 kmh.

AMG
CLK 63 AMG e CLK 63 AMG V-MAX: stessa carrozzeria, stesso peso (1820 kg), motori da 5,4 litri da 481 CV, velocità 280 kmh. Accelerazione 0-100km/h 4, 7". Costi: 99.801 e 103.041 Euro.

SL 55 K. EVO AMG, EVO AMG Performance: stessa carrozzeria, stesso peso (1955 kg). Motori da 5,4 litri la prima, da 6,2 lt. la seconda. Entrambi con 517 CV di potenza e velocità autolimitata a 250 kmh. Lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in appena 4,7". Riguardo ai costi: 143.291 e 159.241 Euro.

SL 65 Biturbo EVO AMG Performance: stessa carrozzeria, un peso di 2.110 6lt di cilindrata, 612 CV, 300 km/h di velocità massima e 0-100 km/h in 4,2". Costo: 220.460 Euro

PORSCHE
No comment. Vediamole e basta.

911 Cabrio e Targa: con cifre oscillanti fra i 93.519 ed i 110.439 Euro possiamo mettere in garage rispettivamente la Cabrio con cappotte in tela oppure la Targa, rivisitazione del celeberrima versione con tetto asportabile che oggi, realizzato in cristallo, scivola silenziosamente alle spalle di pilota e passeggero. Le due motorizzazioni da 3,6 e 3,8 litri della 4S offrono rispettivamente 325 e 355 CV per una velocità massima oscillante fra i 270 ed i 285 km/h; un bell'antipasto in attesa di gustare la

997 Turbo: finalmente è stata presentata ma è stata direttamente "rimandata" a settembre, mese che rimane pur sempre splendido per farsi avvolgere dalla bellezza della campagna senese o scendere verso Ravello al volante di questa nuova scoperta che, di emozioni, ne promette proprio tante. Motore: 3.600 cc. biturbo, 480 CV, una bella manciata di chilometri al di sopra dei 300 ed un scatto 0/100 in 4" netti sono numeri più che sufficienti per farci venire un pizzico di pelle d'oca nonostante la stagione.
Chi può permettersela deve sborsare 152.859 Euro. Chi vuole di più ha a disposizione il pacchetto "Sport Chrono Turbo" per ottenere il quale l'assegno va aumentato di un importo ancora non precisato. Ma attenzione: l'auto non è semplice da condurre al limite tant'é che gli optional più importanti, per questa come per le altre vetture presenti in questa lista, sono autocontrollo e manico e, purtroppo, non si trovano a listino!

Galleria fotografica - Mercedes SL AMG 2006Galleria fotografica - Mercedes SL AMG 2006
  • Mercedes SL AMG 2006 - anteprima 1
  • Mercedes SL AMG 2006 - anteprima 2
  • Mercedes SL AMG 2006 - anteprima 3
  • Mercedes SL AMG 2006 - anteprima 4
  • Mercedes SL AMG 2006 - anteprima 5
  • Mercedes SL AMG 2006 - anteprima 6
Galleria fotografica - Mercedes SL 2006Galleria fotografica - Mercedes SL 2006
  • Mercedes SL 2006 - anteprima 1
  • Mercedes SL 2006 - anteprima 2
  • Mercedes SL 2006 - anteprima 3
  • Mercedes SL 2006 - anteprima 4
  • Mercedes SL 2006 - anteprima 5
  • Mercedes SL 2006 - anteprima 6
Galleria fotografica - Jaguar XK CabrioletGalleria fotografica - Jaguar XK Cabriolet
  • Jaguar XK cabriolet - anteprima 1
  • Jaguar XK cabriolet - anteprima 2
  • Jaguar XK cabriolet - anteprima 3
  • Jaguar XK cabriolet - anteprima 4
Galleria fotografica - Maserati GranSport SpyderGalleria fotografica - Maserati GranSport Spyder
  • GranSport Spyder - anteprima 1
  • GranSport Spyder - anteprima 2
  • GranSport Spyder - anteprima 3
  • GranSport Spyder - anteprima 4
  • GranSport Spyder - anteprima 5
Galleria fotografica - Lamborghini Gallardo SpyderGalleria fotografica - Lamborghini Gallardo Spyder
  • Gallardo Spyder - anteprima 1
  • Gallardo Spyder - anteprima 2
  • Gallardo Spyder - anteprima 3
  • Gallardo Spyder - anteprima 4
  • Gallardo Spyder - anteprima 5
  • Gallardo Spyder - anteprima 6

Autore: Giovanni Notaro

Tag: Mercato


Top