dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 18 novembre 2015

Guida in stato di ebbrezza, occhio alla rivalsa assicurativa

In caso di incidente la compagna assicuratrice può richiedere il risarcimento se l'alcol test è positivo

Guida in stato di ebbrezza, occhio alla rivalsa assicurativa

Un incidente grave su tre è dovuto all’ebbrezza da alcol, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità. Ma c’è un altro aspetto (senz’altro secondario) che riguarda il vostro denaro. Infatti, senza considerare eventuali ripercussioni ancora più gravi, che hanno a che fare con il Codice penale, se causate un sinistro sotto l’effetto di alcol, rischiate una mazzata terribile. Che può segnare il vostro conto corrente per tutta l’esistenza: parliamo della rivalsa assicurativa nella Rc auto, di cui vi andiamo a dar conto in basso.

Sei punti fondamentali

1# Cos’è. La rivalsa è un diritto della compagni assicuratrice. Scatta quando voi causate un incidente sotto l’effetto di alcol. L’impresa risarcisce tutti i danni alla persona che ha subìto il sinistro, ma poi pretende da voi tutto quello che ha pagato. Capite bene che, in caso di lesioni fisiche o morte, si arriva a milioni di euro.

2# I limiti. Quindi, mai bere alcol prima di guida. Per la sicurezza, e anche per la Rc auto. Comunque, non superare il limite di mezzo grammo di alcol per litro di sangue, che è previsto dall’articolo 186 del Codice della strada (il quale prevede anche multe che partono da mezzo migliaio di euro insù, in base alla gravità dell’infrazione).

3# Quanti soldi. La rivalsa può essere totale (tutti i danni) oppure parziale (sono una certa somma, per esempio 5.000 euro), a seconda di quanto prevede la clausola contenuta nel contratto Rc auto che avete firmato all’inizio dell’annualità: è tutto in regola, per legge.

4# Eliminabile. Alcune compagnie consentono a determinati automobilisti (c’è la libertà tariffaria) di eliminare la rivalsa per guida in stato d’ebbrezza: si deve pagare un importo superiore quando si stipula la Rca.

5# Per tutti. Attenzione: la rivalsa riguarda chiunque guidi la vostra auto al momento del sinistro. Se era al volante una persona diversa da voi, comunque ebbra, la rivalsa scatta comunque. L’assicurazione è sulla macchina, non sulla persona.

6# Droga, idem. La rivalsa scatta anche quando l’incidente avviene a causa di stupefacenti. In questo caso, però, va dimostrato che l’assunzione di droga è avvenuta poco prima di mettersi al volante; un cavillo che per l’alcol non esiste.

Neopatentati, che rischi

Ricordate che il limite di mezzo grammo vale per tutti, ma non per i neopatentati (e per i conducenti professionisti). Per tre anni da quando è stata conseguita la patente, il guidatore non può bere neppure un goccio d’alcol prima di mettersi al volante. Pertanto, se avete figli neopatentati in casa che guidano la vostra auto, l’eliminazione della clausola della rivalsa è davvero da valutare assieme al vostro assicuratore.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , assicurazioni , codice della strada , sicurezza stradale


Top