Home » Argomenti » Bollo e Tasse

pubblicato il 16 novembre 2015

Fermo amministrativo, cos'è e come fare per annullarlo

Sei consigli utili per sapere come comportarvi se la vostra auto ha le "ganasce fiscali"

Fermo amministrativo, cos'è e come fare per annullarlo

Già l’espressione incute timore: fermo amministrativo. O ganasce fiscali. Che possono scattare sull’auto se non hai pagato una qualsiasi multa o tassa. Infatti, come ricorda l’ACI, il fermo amministrativo è un atto con il quale le amministrazioni o gli enti competenti (Comuni, Regioni, Stato...), tramite i concessionari della riscossione, "bloccano" un bene mobile del debitore iscritto in pubblici registri. Obiettivo, riscuotere i crediti non pagati che possono riferirsi a tributi o tasse.

Sei cose che dovete conoscere

1# Iscrizione. In caso di mancato pagamento della cartella esattoriale nei termini di legge, il concessionario della riscossione può disporre il fermo dei veicoli intestati al debitore, tramite iscrizione del provvedimento di fermo amministrativo nel Pubblico Registro Automobilistico (PRA).

2# Non disponibile. A seguito dell'iscrizione del fermo, la disponibilità del veicolo è limitata fino a quando il debitore non saldi il proprio debito e provveda a cancellarne l'iscrizione dal PRA.

3# Bloccato. Il veicolo non può circolare, e non può essere radiato dal PRA. Inoltre, se il debitore non paga, il concessionario della riscossione potrà agire forzatamente per la vendita del veicolo.

4# Cancellazione. Per annullare il fermo, occorre presentare a un qualsiasi ufficio provinciale del Pubblico Registro Automobilistico (PRA) il provvedimento di revoca in originale. Viene rilasciato dal concessionario della riscossione dopo aver saldato il debito per il quale il fermo è stato iscritto. E deve contenere i dati del veicolo, del debitore e l'importo del credito di cui si chiede la cancellazione. Inoltre, serve il certificato di proprietà (CdP) o il Certificato di Proprietà digitale. O il modello NP-3.

5# Soldi. Gli importi da versare al PRA per la cancellazione delle ganasce? L’imposta di bollo: 32 euro se si utilizza il retro del CdP oppure 48 euro se si utilizza il modello NP-3. Ovviamente dopo aver pagato quanto dovuto: la vecchia multa, o la tassa che dovevate.

6# La novità. A seguito dell'esito positivo della richiesta, viene cancellato il fermo amministrativo e viene rilasciato il nuovo Certificato di Proprietà digitale. Che è il nuovo protagonista, dal 5 ottobre 2015.

Come saperlo

Ma come capire se un’auto ha le ganasce fiscali? Potete richiedere una visura della targa del veicolo all'ufficio provinciale ACI (PRA), al costo di 6 euro. Oppure tramite il servizio online o uno studio di consulenza automobilistica (agenzia pratiche auto). Se vi rivolgete a una delegazione ACI o a uno studio di consulenza automobilistica, vi sobbarcherete i costi previsti per legge più quelli per il servizio di intermediazione offerto in regime di libero mercato.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , bollo auto , tasse


Vai allo speciale
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 51
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 35
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 46
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 31
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top