dalla Home

Test

pubblicato il 13 novembre 2015

Toyota Land Cruiser 2.8 D-4D: missione Islanda! [VIDEO]

Tre giorni di test tra vulcani e gayser col nuovo motore diesel Euro6, cambio automatico... e tanto off-road

Galleria fotografica - Toyota Land Cruiser restylingGalleria fotografica - Toyota Land Cruiser restyling
  • Toyota Land Cruiser restyling - anteprima 1
  • Toyota Land Cruiser restyling - anteprima 2
  • Toyota Land Cruiser restyling - anteprima 3
  • Toyota Land Cruiser restyling - anteprima 4
  • Toyota Land Cruiser restyling - anteprima 5
  • Toyota Land Cruiser restyling - anteprima 6

Incontaminata e spettacolare, l’Islanda è una delle mete di viaggio più ambite dagli amanti della natura e del fuoristrada! I veri 4x4 sono molto diffusi sull’isola e non è un caso che Toyota abbia scelto di presentare a queste latitudini il nuovo Land Cruiser 2.8 D-4D, abbinato ad un inedito cambio automatico a sei rapporti. Difficile resistere alla tentazione, ed ecco perchè questi tre giorni di prova a tutto Toy sono stati incredibili, vedere per cerdere!

Avanti, c’è coppia!

L’avvento dei SUV, col tempo, ha costretto anche i fuoristarda della “vecchia scuola” ad addolcirsi un po’ per non allontanarsi troppo dai gusti dei clienti. Fedele all’ultima generazione di Land Cruiser lanciata nel 2009, questa Serie 150 mantiene inalterati look e abitacolo, ma migliora nelle prestazioni, diventando più efficiente. E lo fa diminuendo la cilindrata del suo enorme 4 cilindri a gasolio, che passa da 3 a 2.8 litri con la potenza che scende a 177 CV, mentre la coppia arriva fino a 450 Nm tra i 1.600 e i 2.400 giri col cambio automatico, 420 Nm con la trasmissione manuale di serie. Con questo nuovo D-4D il Land Cruiser diventa Euro6 e anche i suoi consumi diminuiscono: sempre secondo i dati dichiarati dalla Casa nipponica, scendono del 9% rispetto al 3.0, con una percorrenza media che si aggira intorno ai 13,5 Km/l. Le emissioni invece scendono a 194 g/km per il passo lungo, 190 g/km per il 3 porte.

L’armatura elettronica

Quando ci si mette al volante di un bestione da quasi 3 tonnellate come questo Toy si potrebbe rimanere intimiditi dalla sua mole, ma di fatto su strada anche il passo lungo della mia prova si è fatto condurre con disinvoltura. Non è un SUV, ma un fuoristrada lo devo sottolineare - di quelli con una gloriosa tradizione alle spalle - quindi non stupitevi per il rollio in curva (comunque mai accentuato) o per il motore che tira tantissimo in basso, e meno in alto. Qui si parla di off-road puro, e dopo le chiacchiere il Land Cruiser è in grado di passare ai fatti, una necessità in Islanda così come in molti dei 190 paesi dove ha fatto storia. Sì perchè, oltre alla Road King e a poche altre strade asfaltate, sull’isola l’off-road è un po’ come le buche nelle nostre città, è ovunque e lo si deve affrontare senza preoccupazioni.Questo grazie anche alla tanta elettronica di bordo che gestisce trazione, coppia e riduttori, automatismi indispensabili per rendere il nuovo Land Cruiser ancora più avanzato, confortevole e sfruttabile. Sistemi come il Kinetic Dynamic Suspension System, l’Adaptive Variable Suspension, il Multi-Terrain Select system o ancora il Crawl Control che vi illustro nel video sono sistemi molto raffinati che, se da un lato allontanano questo Toy dalle generazioni precedenti, dall’altro sono l’unico modo per rendere facile l’enorme potenziale che l’inossidabile fuoristrada di Toyota continua ad offrire alla sua selezionata e competente clientela.

Essere invincibili costa...

Non sarà quella di Tony Stark, ma anche quest’armatura marchiata Land Cruiser è in grado di portarvi ovunque, basta pagare. La gamma ha prezzi compresi tra i 42.450 euro del 2.8 D-4D Active 3 porte, e arriva fino ai 66.100 euro della 2.8 D-4D Style 5 porte 7 posti. Quale scegliere? Il motore è unico, sulla carrozzeria dipende dall’utilizzo che ne fate: il 3 porte ha degli angoli di attacco migliori per il fuoristrada hard, pesa e consuma meno, e se si tratta di fare una inversione stretta o girare in un tornante avete più possibilità di successo. Se invece il vostro pallino sono i viaggi o semplicemente “tenete famiglia”, scegliete il passo lungo della mia prova senza neanche pensarci, con cambio automatico e qualche optional giusto: se è la polivalenza che cercate, non ve ne pentirete!

Scheda Versione

Toyota Land Cruiser 5 porte
Nome
Land Cruiser 5 porte
Anno
2009 (restyling del 2013)
Tipo
Normale
Segmento
superiore
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Test , Toyota , auto giapponesi


Listino Toyota Land Cruiser

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
3.0 D4-D Active 4x4 diesel 190 3.0 5 € 45.400

LISTINO

2.8 D-4D 177cv Active 4x4 diesel 177 2.8 5 € 47.000

LISTINO

2.8 D4-D Active 4x4 diesel 177 2.8 5 € 47.200

LISTINO

2.8 D4-D Active 4x4 diesel 177 2.8 5 € 47.200

LISTINO

3.0 D4-D Lounge 4x4 diesel 190 3.0 5 € 52.700

LISTINO

2.8 D4-D Lounge 4x4 diesel 177 2.8 5 € 54.300

LISTINO

2.8 D4-D Lounge 4x4 diesel 177 2.8 5 € 54.500

LISTINO

2.8 D4-D Lounge 4x4 diesel 177 2.8 5 € 54.500

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top