Novità

pubblicato il 11 novembre 2015

Cadillac XT5, il SUV americano che guarda all'Europa

Al Salone di Dubai debutta l'erede della SRX, che a metà del prossimo anno arriverà negli Stati Uniti

Cadillac XT5, il SUV americano che guarda all'Europa
Galleria fotografica - Cadillac XT5Galleria fotografica - Cadillac XT5
  • Cadillac XT5 - anteprima 1
  • Cadillac XT5 - anteprima 2
  • Cadillac XT5 - anteprima 3
  • Cadillac XT5 - anteprima 4
  • Cadillac XT5 - anteprima 5
  • Cadillac XT5 - anteprima 6

General Motors ha scelto il Salone di Dubai per alzare il sipario sulla Cadillac XT5, cioè la nuova generazione di SUV "compatto" che sostituisce la SRX, l'auto più venduta del marchio. Dalla rassegna mediorientale, poi, la XT5 si sposterà al Salone di Los Angeles, dove verrà presentata al pubblico americano, per poi debuttare sul mercato verso la metà del 2016 (la produzione inizierà in primavera sia in USA che in Cina). Questa nuova Cadillac fa parte di una nuova famiglia di crossover che sarà contraddistinta dalla sigla XT e conterà, una volta completata, quattro modelli, tutti sviluppati secondo delle nuove linee guida. Cura dei dettagli, spazio a bordo e comfort, saranno le parole chiave delle nuove SUV americane, che saranno riconoscibili per lo stile in linea con quello delle ATS e CTS. La XT5, con i suoi 4,81 metri di lunghezza, andrà a posizionarsi un gradino sotto la mastodontica Escalade, scontrandosi direttamente con auto come l'Audi Q5, la Mercedes GLE e la Porsche Macan.

Ci vuole il diesel

I riferimenti non sono casuali, perché è Cadillac stessa a citarli nello spiegare l'opera di alleggerimento di cui è stata oggetto la XT5. Se rispetto alla SRX ci sono 126 kg in meno, nei confronti della Audi Q5, che è comunque più corta, ne mancano 45, mentre rispetto alla Mercedes GLE, la nuova Cadillac è più leggera di 295 kg. Il merito è da ascrivere all'utilizzo di acciai altoresistenziali e delle saldature laser, processi che portano anche a una maggiore rigidità torsionale che favorisce il comfort. A questo proposito, la XT5 guadagna 5 cm di passo rispetto alla SRX, che vanno a vantaggio soprattutto dei passeggeri posteriori che dispongono di 8 cm in più di spazio per le gambe. Quanto ai motori, per ora sono stati dichiarati solo quelli per gli USA e per la Cina, rispettivamente il 3.6 V6 da 310 CV e il 2.0 4L turbo da 270 CV, ma è lecito attendersi un motore diesel per il mercato europeo, dove altrimenti un'auto del genere avrebbe ben poche speranze di successo commerciale.

Anteriore o integrale

Il cambio è automatico (convertitore di coppia) a 8 rapporti, la trazione anteriore o integrale (a richiesta) e i cerchi da 18 a 20 pollici, mentre le sospensioni elettroniche attive sono di serie. La tecnologia a bordo, poi, sarà il fiore all'occhiello della XT5 che sarà equipaggiata con il Rear Camera Mirror, cioè uno specchietto retrovisore in grado di offrire una vista posteriore a 180°, eliminando dall'immagine poggiatesta e montanti. L'infotainment della nuova SUV Cadillac, infine, non sarà da meno – è prevista la connessione 4G e l'hot-spot Wi-fi - ma saranno di serie anche i dispositivi di sicurezza come il Lane Keeping Assist, il Rear Cross Traffic Alert, il Side Blind Zone Alert, l'Adaptive Cruise Control e l'Automatic Parking Assist.

Autore: Alessandro Vai

Tag: Novità , Cadillac , auto americane


Vai allo speciale
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 52
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 50
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 33
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 35
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top