dalla Home

Attualità

pubblicato il 9 novembre 2015

Dossier Dieselgate, lo scandalo dopo il caso Volkswagen

Dieselgate Volkswagen, negli USA arrivano le prepagate da 500 dollari

I clienti che hanno il 2.0 diesel potranno usarle per spese personali o legate all’auto

Dieselgate Volkswagen, negli USA arrivano le prepagate da 500 dollari
Galleria fotografica - Volkswagen, i protagonisti dello scandaloGalleria fotografica - Volkswagen, i protagonisti dello scandalo
  • Volkswagen Passat Variant 2010 - anteprima 1
  • Volkswagen Golf VI - anteprima 2
  • Martin Winterkorn    - anteprima 3
  • Matthias Muller	   - anteprima 4
  • Volkswagen, i protagonisti dello scandalo - anteprima 5
  • Motore Volkswagen TDI   - anteprima 6

L’annuncio è ufficiale e compare sul sito vwdieselinfo.com nato apposta per il Dieselgate: Volkswagen America darà ai clienti che hanno comprato una loro auto equipaggiata con il 2.0 diesel coinvolto nello scandalo una carta prepagata del valore di 500 dollari che può essere utilizzata in tutti i circuiti Visa. Nello stesso pacchetto, ideato per riconquistare (almeno in parte) la fiducia dei clienti e procedere con un risarcimento, ci sarà anche una seconda carta da 500 dollari da utilizzare invece in tutti i concessionari Volkswagen, centri assistenza compresi, con tre anni di assistenza gratuita 24 ore su 24.

Il programma appena annunciato copre le vetture prodotte dal 2009 al 2015 e per il momento riguarda solo il brand Volkswagen. Un’iniziativa simile sarà estesa ai clienti Audi a partire dal 13 novembre. Per ricevere le carte Visa i clienti dovranno fare domanda tramite il sito vwdieselinfo.com: gli basterà inserire il numero identificativo della propria auto nell’apposita area che ne certifica il coinvolgimento nel Dieselgatee riceveranno le carte prepagate a casa entro due settimane. E’ la prima operazione di “risarcimento” diretto da parte del costruttore e nelle prossime settimane, molto probabilmente, arriveranno iniziative simili dedicate ai vari mercati e riguardanti tutti gli altri motori coinvolti, anche quelli degli altri brand.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , Volkswagen , dall'estero


Top