dalla Home

Curiosità

pubblicato il 6 novembre 2015

Furti d'auto, 3 su 4 avvengono “hackerando” la chiave elettronica

Basta acquistare un dispositivo da 1.000 euro su internet e lo spadino è roba da museo del crimine

Furti d'auto, 3 su 4 avvengono “hackerando” la chiave elettronica

Niente più fil di ferro, spadini o altri strumenti da “vecchia scuola”, anche i ladri ormai sono tecnologici e in Francia tre furti di auto su quattro avvengono senza effrazione, cioè senza l'uso di nessun utensile meccanico. E' una vera e propria emergenza da cui pare impossibile difendersi, perché gli specialisti del furto hanno trovato il modo di “hackerare” praticamente tutte le auto degli ultimi anni, dotate di chiavi elettroniche. Il nocciolo della questione sta tutto nella frequenza radio con cui la centralina dell'auto e la chiave comunicano, sia al momento dell'apertura delle porte che a quello dell'accensione. Esiste un dispositivo apposito che costa circa 1.000 euro che è in grado di captare questa frequenza in modo tale che si possa poi riprodurre su una chiave meccanica universale che costa tra i 50 e i 100 euro.

Le Case sanno, ma anche i ladri

Se pensate che questo apparecchio sia difficile da reperire vi sbagliate, basta fare un giro sui soliti grandi siti di vendita online per trovarlo e riuscire ad aprire praticamente qualsiasi auto in pochi minuti. Se invece siete sconvolti sappiate che la situazione perdura da diverso tempo e che la ricerca di alcuni esperti informatici americani, pubblicata dal Telegraph, è stata posta sotto censura da una Corte Federale americana per due anni su richiesta del Gruppo Volkswagen, per paura che potesse favorire gli stessi ladri d'auto. Ma il gruppo tedesco è solo uno dei tanti che ha utilizzato la tecnologia Megamos Crypto system, nella quale i ricercatori hanno trovato una falla ed, evidentemente, anche i ladri d'auto, anche se vita la portata del fenomeno dei furti “keyless”, probabilmente anche gli altri sistemi di sicurezza non sono così sicuri.

Aprire l'auto con la chiave

Le Case automobilistiche, in ogni caso, sono molto bene a conoscenza del problema e stanno lavorando per risolverlo sui nuovi modelli, mentre per quelli già in circolazione c'è ben poco da fare. L'unico accorgimento che si può prendere e che però spetta solo a chi usa l'auto, è quello di guardarsi molto bene intorno prima di aprirla con il telecomando, perché l'apparecchio che ruba la frequenza non può farlo se è troppo distante. Se poi si pensa di essere in una situazione sospetta, allora tanto vale perdere un minuto in più ed estrarre la chiavetta per l'apertura manuale, cioè quello che si fa quando di scarica la batteria della chiave elettronica. Perché se l'impulso radio non viene propagato, allora è anche impossibile decodificarlo.

Autore: Alessandro Vai

Tag: Curiosità , sicurezza stradale


Top