dalla Home

Mercato

pubblicato il 3 agosto 2007

Toyota ha aperto il "suo" Istituto Tecnico in India

"Sii ambizioso e sogna in grande", ha detto il vice Presidente TMC

Toyota ha aperto il "suo" Istituto Tecnico in India

Il futuro dell'automobile sembra proprio che sorgerà in India. Dopo l'apertura a Bombai del Renault Design India, adesso anche Toyota ha deciso di puntare sui giovani di questo Paese per sviluppare l'azienda. E' stata così appena inaugurata a Bangalore una "scuola" che mira a formare i prossimi impiegati nel celebre "Sistema di Produzione Toyota".

Eccoci dunque al Toyota Technical Training Institute (TTTI), dove i corsi concepiti "ad hoc" dalla Casa per 64 allievi spaziano da quelli dedicati alle tecniche di verniciatura a quelli che vogliono insegnare la saldatura o l'assemblaggio, mentre altre classi si concentrano sull'elettronica o sui principi della meccanica. Il corso triennale non si è di certo dimenticato poi di inserire nel programma anche una parte pratica, presso gli stessi stabilimenti Toyota.

Riguardo all'identità degli studenti indiani va detto che tutti coloro che verranno ammessi presso questo Istituto saranno molto giovani. Di fatto il progetto è stato realizzato col preciso obiettivo di rivolgersi a tutti coloro che hanno difficoltà a proseguire con gli studi dopo le scuole medie, sia per motivi personali che economici. Riguardo quest'ultimo punto, il Toyota Technical Training Institute non farà pagare agli ammessi le tasse di iscrizione e fornirà a tutti i suoi allievi la possibilità di alloggiare in un edificio pensato appositamente per accogliere chi ha di fronte delle difficoltà.

"Sono fiducioso del fatto che l'inaugurazione del Toyota Technical Training Institute darà un contributo al miglioramento della società indiana attraverso lo sviluppo del potenziale dei suoi giovani - ha commentato il vice Presidente Esecutivo della Toyota Motor Corporation, Mitsuo Kinoshita -. Quello che invece mi sento di voler augurare a ciascun allievo è di essere ambizioso, di sognare in grande, e perché no? Anche di giocare, un giorno, un ruolo molto importante all'interno dell'industria manifatturiera indiana".

Autore:

Tag: Mercato , Toyota , auto giapponesi


Top