dalla Home

Mercato

pubblicato il 4 novembre 2015

Alfa Romeo, ritardi per Giulia e SUV

Secondo Automotive News slitta di 6 e 9 mesi il debutto dei due modelli del rilancio

Alfa Romeo, ritardi per Giulia e SUV
Galleria fotografica - Alfa Romeo GiuliaGalleria fotografica - Alfa Romeo Giulia
  • Alfa Romeo Giulia - anteprima 1
  • Alfa Romeo Giulia - anteprima 2
  • Alfa Romeo Giulia - anteprima 3
  • Alfa Romeo Giulia - anteprima 4
  • Alfa Romeo Giulia - anteprima 5
  • Alfa Romeo Giulia - anteprima 6

La nuova Alfa Romeo Giulia arriverà sul mercato a metà 2016, circa sei mesi dopo il debutto di fine 2015 indicato il 24 giugno scorso durante la presentazione ad Arese e anche il SUV Alfa Romeo atteso per il 2016 non vedrà la luce prima di inizio 2017. La notizia di un possibile ritardo per il lancio di questi due modelli strategici nella rinascita della Casa del Biscione è stata data da un articolo di Automotive News che cita informazioni di due fornitori Alfa Romeo. Conferme ufficiali ancora non ce ne sono, ma lo stesso articolo ipotizza che questo allungamento dei tempi sia legato ad alcune valutazioni e "riesami" che Marchionne ha recentemente definito necessari per l'espansione globale del marchio a seguito del ridimensionamento del mercato cinese.

Non per nulla le vendite in Cina, secondo il piano industriale 2014-2018, avrebbero dovuto rappresentare nel 2018 il 20% del totale di 400.000 Alfa Romeo vendute ogni anno nel mondo. Il rallentamento delle tempistiche e il rinvio di questi due lanci commerciali importanti potrebbe riflettersi su un'ulteriore proroga per la già prevista berlina grande, per il SUV grande e per GTV e Spider, se non anche per la nuova Giulietta. Secondo alcuni analisti interpellati da Automotive News la compatta erede della Giulietta potrebbe invece avere la precedenza su altri modelli, trattandosi di una vettura che "può permettere ad Alfa Romeo di sopravvivere". A dare più credito all'ipotesi dello slittamento in avanti del piano industriale Alfa ci sono poi le parole di Marchionne che lo scorso 28 ottobre ha confermato l'investimento di 5 miliardi di euro in Alfa Romeo che sarà però completato nel 2019 o 2020.

Autore:

Tag: Mercato , Alfa Romeo , auto italiane


Top