dalla Home

Da Sapere

pubblicato il 2 novembre 2015

CdP digitale, ecco i vantaggi teorici

Tra i benefici l'impossibilità di smarrimento e il facile recupero dei dati

CdP digitale, ecco i vantaggi teorici

Premessa necessaria: l’Automobile Club d’Italia gestisce il Pubblico Registro Automobilistico, e i vantaggi del nuovo Certificato di Proprietà (nato il 5 ottobre), snocciolati dall’ACI, vengono contestati da più parti. Però si tratta di una rivoluzione di cui è doveroso dare notizia, in attesa che la macchina burocratica funzioni al meglio. Se questa stessa macchina dovesse incepparsi, e se si dimostrerà che che la digitalizzazione del Certificato di Proprietà, saremo i primi a evidenziarlo.

I benefici teorici

1# Stop furto. Il Certificato di Proprietà digitale non può più essere smarrito o sottratto e, quindi, non dovrà più essere richiesto al PRA il duplicato con evidente risparmio di tempo e denaro.

2# Sicurezza. Vengono garantiti maggiori livelli di sicurezza del documento che non potrà più essere contraffatto. Al cittadino che dal 5 ottobre richiede una formalità al PRA, per la quale è previsto il rilascio del Certificato di Proprietà, viene emesso un CdP digitale e viene consegnata una ricevuta contenente un codice d’accesso attraverso il quale è possibile visualizzare la ricevuta.

3# Rapidità. È possibile verificare l’autenticità della ricevuta e selezionare un link per la sola visualizzazione del CdP digitale. Se, successivamente all’emissione del Certificato, sono intervenute modifiche sullo stato giuridico del veicolo, al momento della consultazione web, il sistema le segnalerà.

4# Visure comode. Le visure possono essere effettuate presso le Unità territoriali ACI PRA pagando l’importo di legge pari a 6 euro oppure tramite il servizio on line Visurenet dell’ACI al costo di 8,81 euro. La visura riporta tutte le informazioni giuridico-patrimoniali relative al veicolo, risultanti in quel momento.

5# Tutto recuperabile. Se la ricevuta con il codice d’accesso viene smarrita è possibile chiedere una ristampa gratuita rivolgendosi direttamente allo STA (Sportello Telematico dell’Automobilista) che l’ha rilasciata precedentemente.

6# Verifica. Nel caso in cui non si è sicuri se sul proprio veicolo è stato rilasciato o meno un CdP è possibile utilizzare la funzione “Verifica tipo CdP". Anche se il CdP viene conservato digitalmente negli archivi dell’ACI, la proprietà del documento rimane esclusivamente dell’intestatario del veicolo e solo questi può disporne.

Come fare

Se siete in possesso di un CdP digitale e dovete effettuare una formalità al PRA, dovete rivolgervi a uno Sportello Telematico dell’Automobilista. La richiesta della formalità può essere presentata solo dall’intestatario o avente titolo, non essendo il semplice possesso della ricevuta con i codici di accesso titolo sufficiente. Presso lo STA, potrete chiedere l’espletamento dell’intera formalità.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , aci , assicurazioni , bollo auto


Top