dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 30 luglio 2007

La MINI Clubman a Francoforte

Pronta al debutto!

La MINI Clubman a Francoforte
Galleria fotografica - MINI ClubmanGalleria fotografica - MINI Clubman
  • MINI Clubman - anteprima 1
  • MINI Clubman - anteprima 2
  • MINI Clubman - anteprima 3
  • MINI Clubman - anteprima 4
  • MINI Clubman - anteprima 5
  • MINI Clubman - anteprima 6

Della nuova MINI Clubman vi abbiamo cominciato a parlare molto tempo fa, da quando cioè alla fine del 2005 ne fu presentato il primo prototipo, la MINI Concept Frankfurt. Pochi mesi dopo dopo è stata la volta di altri due "concept", presentati al Salone di Tokyo e a quello di Detroit, quindi è iniziato il solito balzello di fotografie rubate di esemplari in fase di collaudo più o meno camuffati. 12 mesi di indiscrezioni culminate la settimana scorsa con la diffusione delle prime tre immagini dell'auto definitiva.

I tempi per anticipare l'auto ufficialmente sono quindi maturi, tanto più che manca poco più di un mese all'apertura del Salone di Francoforte dove la MINI Clubman sarà presentata come "anteprima mondiale". E allora eccola la MINI Clubman senza veli, la nuova versione della compatta anglo-tedesca che in fatto di design è fuori da ogni classificazione automobilista tradizionale: un'auto cittadina, familiare e a 2+3 porte. Sono proprio le porte la peculiarità di questa MINI a cominciare dalla "Splitdoor", ovvero il portellone del bagagliaio bipartito, che garantisce da un lato la massima versatilità di carico ed è dall'altro l'elemento stilistico caratterizzante della versione, sottolineato tra l'altro dalla cornice verniciata a contrasto rispetto al colore della carrozzeria.

La soluzione Splitdoor della MINI Clubman desta i ricordi dei suoi famosi antenati: dalla Austin Mini Countryman alla Morris Mini Traveller o alla Mini Clubman Estate, offerte con grande successo tra il 1960 e il 1982. I modelli classici sono stati un'evidente fonte d'ispirazione della MINI Clubman. Le reminescenze del classico predecessore caratterizzano soprattutto il design: dove in passato la coda era ornata da cornici in legno e da cerniere a vista, le superfici delle porte si uniscono, in un disegno aerodinamicamente ottimizzato, ai terzi montanti creando una superficie armonica. La selezione cromatica riprende il concetto classico della coda. I terzi montanti e i paraurti della MINI Clubman vengono accentuati da una vernice di contrasto che sottolinea la cornice della porta. I colori della cornice della doppia porta del bagagliaio corrispondono invece a quelli della vernice del tetto che nella MINI Clubman viene realizzato di serie in argento o nero, così da creare un contrasto con la tinta della carrozzeria. A richiesta, il tetto della MINI Clubman è fornibile anche nel colore della carrozzeria. In questo caso solo i terzi montanti, inclusa la sezione superiore del paraurti, sono laccati color argento o nero, così da garantire in ogni MINI Clubman l'ottica incisiva della cornice della coda.

L'altra chicca della MINI Clubman è la "Clubdoor", una porta supplementare montata sulla fiancata di destra che, aperta controvento, facilità l'accesso ai posti posteriori. E a proposito di "posti", questi in totale sono cinque e rispetto alla MINI beneficiano di una bella iniezione di abitabilità: lo spazio per le gambe di chi siede dietro è cresciuto di 80 millimetri, a fronte di un aumento della lunghezza della carrozzeria di 24 centimetri.

Al momento del lancio in Europa, il 10 novembre 2007, la MINI Clubman sarà disponibile in tre motorizzazioni. La pole position nella nuova serie di modelli la occuperà la MINI Cooper S Clubman, alimentata da un motore quattro cilindri 1,6 litri con turbocompressore Twin-Scroll, iniezione diretta di benzina e una potenza di 175 CV a un regime di 5.500 giri/min. Grazie al motore da 120 CV a 6.000 giri/min con comando valvole interamente variabile, anche la MINI Cooper Clubman assicurerà una guida brillante e dei valori di esercizio più economici. Il ruolo di "stradista" lo assumerà però la MINI Cooper D Clubman il cui motore diesel da 1,6 litri di cilindrata e 110 CV a 4.000 giri/min metterà a disposizione un'elasticità affascinante, un consumo di carburante incredibilmente basso e delle emissioni esemplari. La MINI Cooper D Clubman dichiara sulla carta un consumo medio di carburante di 4,1 litri per 100 chilometri e delle emissioni di CO2 di 109 grammi per chilometro.

Tutti i motori sono stati sottoposti a tutte le misure di riduzione del consumo e delle emissioni previste per il model-year 2008 della MINI, come il recupero dell'energia frenante, la funzione Auto Start/Stop e un indicatore del punto ottimale di cambiata. Le prestazioni di guida, ma anche i valori di consumo e delle emissioni della MINI e della MINI Clubman sono quasi identici.

Appuntamento a Francoforte per vederla dal vivo!

Scegli Versione

Autore:

Tag: Anticipazioni , Mini


Top