dalla Home

Curiosità

pubblicato il 28 ottobre 2015

Steve McQueen e la sua “vita spericolata” in un film documentario

Al cinema il 9, 10 e 11 novembre per commemorarne la scomparsa, avvenuta 35 anni fa

Steve McQueen e la sua “vita spericolata” in un film documentario
Galleria fotografica - Steve McQueen e le autoGalleria fotografica - Steve McQueen e le auto
  • Steve McQueen e le auto - anteprima 1
  • Steve McQueen e le auto - anteprima 2
  • Steve McQueen e le auto - anteprima 3
  • Steve McQueen e le auto - anteprima 4
  • Steve McQueen e le auto - anteprima 5
  • Steve McQueen e le auto - anteprima 6

“Gareggiare è vita. Tutto ciò che viene prima oppure dopo è solo attesa”. Steve McQueen la pensava così. La sua passione per i motori era talmente forte che diceva di se stesso: “Non so se sono un attore che gareggia o un corridore che recita”. Infatti quando poteva non utilizzava controfigure e girava in prima persona le scene che di solito venivano affidate agli stuntman. Nella vita privata partecipò a parecchie gare e mise insieme una straordinaria collezione di Porsche, Ferrari (come la 512 S e la 250 Lusso Berlinetta che nel 2007 è stata battuta all'asta da Christie's California per 2,3 milioni di dollari), la Jaguar D-Type XKSS e la Mercedes W109 300 SEL 6.3. Per ricordare l’attore nel trentacinquesimo anniversario della sua scomparsa, avvenuta il 7 novembre del 1980, arriva nelle sale il docu-film “Steve McQueen: Una vita spericolata”, nelle sale italiane il 9, il 10 e l’11 novembre distribuito da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection.

Presentato in anteprima mondiale al Festival di Cannes, nella sezione Cannes Classics, e in anteprima nazionale a Biografilm Festival - International Celebration of Lives, il docu-film è firmato da Gabriel Clarke e John McKenna e ripercorre la lavorazione del film “Le 24 Ore di Le Mans”, che vedeva protagonista l’iconico interprete statunitense. Oltre ad offrire uno spaccato unico del mondo dell’auto su pista negli anni Settanta, grazie al dietro le quinte delle riprese effettuate per la pellicola di Lee H. Katzin durante la 24 Ore di Le Mans del 1970, il film restituisce un ritratto singolare del carismatico attore e delle sue vicende pubbliche e private di quel periodo, mostrando immagini inedite e diverse interviste esclusive, tra cui quelle a Derek Bell, cinque volte vincitore a Le Mans; a David Piper, che perse una gamba durante le riprese; al co-protagonista di McQueen nel film, Sigi Rauch; e a Chad McQueen, figlio di Steve.

Steve McQueen - Una vita spericolata – Trailer italiano ufficiale HD

Per ricordare l’attore nel trentacinquesimo anniversario della sua scomparsa, avvenuta il 7 novembre del 1980, arriva nelle sale il docu-film “Steve McQueen: Una vita spericolata”, nelle sale italiane il 9, il 10 e l’11 novembre distribuito da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection.

Autore:

Tag: Curiosità , auto del cinema , cinema


Top