Curiosità

pubblicato il 27 ottobre 2015

Geely Bo Yue, il SUV cinese che fa sul serio

Disegnato e progettato fra la Cina e la Svezia, sarà lanciato a inizio 2016

Geely Bo Yue, il SUV cinese che fa sul serio
Galleria fotografica - Geely Bo YueGalleria fotografica - Geely Bo Yue
  • Geely Bo Yue - anteprima 1
  • Geely Bo Yue - anteprima 2
  • Geely Bo Yue - anteprima 3
  • Geely Bo Yue - anteprima 4
  • Geely Bo Yue - anteprima 5
  • Geely Bo Yue - anteprima 6

Nel suo nome la Geely Bo Yue racchiude tutte le grandi aspettative che il colosso cinese dell'automobile ripone in questo SUV compatto atteso al lancio nel primo trimestre del 2016; le parole cinesi Bo Yue significano infatti "stravincere" e sono state scelte con un sondaggio online a cui hanno partecipato 1,26 milioni di persone. Geely, proprietario fra l'altro di Volvo, ha deciso che lo stesso SUV avrà un nome diverso sui mercati d'esportazione e per il momento si limita a mostrare un tris di foto che ritraggono "Bo Yue" come un veicolo dallo stile moderno e non troppo lontano dalle rivali più accreditate come la nuova Nissan Qashqai.

Per ottenere un design e un prodotto di livello globale, capace cioè di essere apprezzato sia in Cina che negli altri mercati, la Casa orientale ha puntato su un team internazionale di 300 designer sparsi nei vari centri stile Geely di Shanghai, Barcellona, California e Göteborg, oltre ai 3.000 ingegneri di base a Hangzhou e gli altri 1.500 presenti a Göteborg, in Svezia. Nessun dettaglio è stato ufficializzato sulla meccanica e le prestazioni, nonostante le scritte T-GDI e AWD facciano pensare ad una motorizzazione turbo benzina con trazione 4x4, mentre con un certo orgoglio Geely sottolinea la presenza, per la prima volta su una vettura totalmente cinese, del sistema di connettività Apple CarPlay.

Autore:

Tag: Curiosità , auto cinesi , cina


Top