Curiosità

pubblicato il 27 ottobre 2015

Yamaha Tracer, tre cilindri dalle quattro alle due ruote

Meno pistoni per consumare e inquinare meno

Yamaha Tracer, tre cilindri dalle quattro alle due ruote

In momenti di crisi si tende a risparmiare o quantomeno a tagliare il superfluo. Per chi ama le auto il superfluo è un'auto "da week-end" che rinuncia a comfort e spazio in favore del puro piacere di guida, ma i veicoli tutto-fare che sanno offrire praticità senza rinunciare al divertimento giocano molte delle loro carte sul motore. Proprio i propulsori hanno subìto, tra downsizing e riduzione delle emissioni, anche la perdita di qualche protagonista illustre: i cilindri. Non è solo un trend delle auto (vedi BMW, Ford e Opel per citarne alcune), anche le moto si sono adeguate ai tre cilindri per rendere il tutto più "eco" senza rinunciare al divertimento. Nel caso della Yamaha Tracer, provata dai colleghi di OmniMoto.it, è venuta fuori una "dueruote" buona per ogni occasione. Ma non ci riferiamo al colore della scocca...

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , moto


Vai allo speciale
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 11
  •  - Salone di Parigi 2016 -
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 15
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 11
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top