dalla Home

Mercato

pubblicato il 26 ottobre 2015

Toyota consolida la leadership mondiale

Nei primi nove mesi dell’anno si è imposta al primo posto, mentre Volkswagen “paga” il Dieselgate

Toyota consolida la leadership mondiale

La corsa dei costruttori alla leadership mondiale vede ancora Toyota in posizione di vantaggio. Da gennaio a settembre il costruttore giapponese ha venduto, includendo anche i marchi Hino e Daihatsu, 7.498 milioni di auto, mentre il Gruppo Volkswagen si è fermato a 7.430 milioni. E’ l’ennesimo sorpasso, ma se fino a poco tempo fa il colosso tedesco era pronto a fare di meglio (nel 2014 la differenza tra i due produttori è stata esigua) adesso, che c’è stato il Dieselgate, il traguardo si allontana. Lo stesso scandalo sui motori “truccati” per avere emissioni di CO2 dichiarate più basse e conformi agli standard richiesti va letto in quest’ottica. La corsa ad essere il numero uno al mondo ha significato anche questo. Al momento su questi risultati non pesa certo lo scandalo emissioni, ma nei prossimi mesi la ricaduta si sentirà, ed ecco che la distanza tra le due case potrebbe allargarsi di nuovo.

A livello nazionale il leader, lo ricordiamo, resta il Gruppo Fiat. Per intenderci, da gennaio a settembre il produttore italiano ha venduto nel nostro Paese 340.662 auto (+17,49%) attestando la propria quota di mercato al 28,48%, mentre Volkswagen è al secondo posto con uno scarto significativo, visto che le vetture consegnate sono state 156.738 (+9,18%) ed una quota del 13,10%. Al terzo posto c’è PSA (109.214 unità, +12,03%) con una quota del 9,13%, mentre Toyota possiede al momento un 4,37% del mercato italiano ed ha venduto da gennaio a settembre 52.230 auto (+14,19%), di cui 50.164 (+12,32%) marchiate Toyota e 2.066 Lexus (+91,3%).

Autore:

Tag: Mercato , Toyota , auto giapponesi , immatricolazioni


Top