dalla Home

Novità

pubblicato il 23 ottobre 2015

Audi RS 6 Avant e RS 7 Sportback performance: senza confini

La potenza cresce fino a 605 CV: 0-100 km/h in 3,7 secondi, 0-200 km/h in 12,1

Audi RS 6 Avant e RS 7 Sportback performance: senza confini
Galleria fotografica - Audi RS 7 Sportback performanceGalleria fotografica - Audi RS 7 Sportback performance
  • Audi RS 7 Sportback performance - anteprima 1
  • Audi RS 7 Sportback performance - anteprima 2
  • Audi RS 7 Sportback performance - anteprima 3
  • Audi RS 7 Sportback performance - anteprima 4
  • Audi RS 7 Sportback performance - anteprima 5
  • Audi RS 7 Sportback performance - anteprima 6

Temevate che i 560 cavalli di RS 6 Avant e RS 7 Sportback non fossero sufficienti? Audi vi rassicura, prima che voi corriate ai ripari rivolgendovi a qualche preparatore specializzato come per esempio ABT; il quale, in realtà, spinge la follia fino a quota 730 CV. Da dicembre di quest'anno sono disponibili in prevendita RS 6 Avant e RS 7 Sportback "performance", parolina "magica" che alza ulteriormente il tasso di testosterone fino a 605 CV di potenza e 750 Nm, che su strada si traducono in tre impressionanti valori: 3,7 secondi per lo 0-100, 12,1 per lo 0-200 km/h e 305 km/h di velocità massima, questi ultimi raggiungibili con il pacchetto Dynamic che alza il blocco elettronico da 250 a 280 o, appunto, 305 km/h; va detto che le due auto sarebbero in grado di spingersi oltre, comunque... Non sono ancora stati comunicati, invece, i prezzi. Esteticamente, i modelli performance si differenziano da quelli RS per le prese d’aria con logo "quattro" in colore titanio opaco e per la nuova colorazione della carrozzeria blu Ascari metallizzato.

Overboost o flusso canalizzatore?

Perdonerete l'ennesima citazione di Ritorno al Futuro, ma siamo ancora in pieno clima di celebrazioni. Così non puoi non pensare a due strisce di fuoco e alla RS 6 Avant o alla RS 7 Sportback che spariscono all'orizzonte, quando sulla scheda tecnica trovi scritto che con la funzione overboost il 4.0 V8 sovralimentato passa da 700 a 750 Nm di coppia: ansia da sorpasso, questa sconosciuta. Il malcapitato che collega tanta cattiveria meccanica alla trazione integrale quattro è un cambio automatico tiptronic (niente doppia frizione, quindi) a otto rapporti. La trazione, integrale permanente, ripartisce la coppia in modo variabile per mezzo del differenziale centrale: si parte da un 40% per l’assale anteriore e da un 60% per il posteriore, variabili in base alle condizioni di aderenza istantanee. La grande attenzione per il piacere di guida, oltre che per le prestazioni, è testimoniata dal differenziale sportivo sull’assale posteriore, optional a 1.275 euro, che ripartisce la coppia tra la ruota interna e la ruota esterna alla curva in modo attivo. Incredibili poi i consumi - dichiarati - che rimangono invariati rispetto a quelli delle versioni "normali" 9,6 e 9,5 l/100 km per RS 6 e RS 7 rispettivamente; il merito è anche della tecnologia Cylinder on Demand, che quando si viaggia a velocità costante e con un filo di gas disattiva quattro cilindri per aumentare l'efficienza.

Un telaio ad hoc

Le versioni performance montano di serie le sospensioni pneumatiche adaptive air suspension RS, dotate di taratura sportiva, che abbassa la carrozzeria di 20 millimetri. In alternativa si può avere l’ assetto sportivo RS plus con Dynamic Ride Control (DRC). E' inoltre possibile richiedere lo sterzo dinamico, che dispone di una demoltiplicazione variabile a regolazione continua. A mettere su asfalto i 605 CV/750 Nm di coppia del V8 TFSI provvedono gli pneumatici 285/30-21 per la RS 6 Avant performance e 275/30-21 per la RS 7 Sportback performance. Specifici anche i freni: i quattro dischi freno autoventilanti sono realizzati in design a onda. A richiesta è disponibile l’impianto frenante in carboceramica. Infine il controllo elettronico della stabilizzazione (ESC) dispone della modalità sportiva e può essere disattivato all’occorrenza. Un consiglio? Non provateci se non in pista.

Un abitacolo sartoriale

La solita eleganza degli abitacoli Audi sulle versioni RS si unisce a un'ergonomia e a uno studio sul contenimento del corpo che ha pari solo sulle supercar. Non sono da meno ovviamente le RS performance, in cui gli interni si possono scegliere in blu e nero con sedili in Alcantara/pelle, caratterizzati dall'impuntura a nido d’ape e cuciture in contrasto su sedili, appoggiabraccia, elementi di comando e tappetini. Il tutto è impreziosito da inserti in Alcantara per le ginocchia sul tunnel centrale e inserti in carbonio blu twill.

Galleria fotografica - Audi RS 6 Avant performanceGalleria fotografica - Audi RS 6 Avant performance
  • Audi RS 6 Avant Performance - anteprima 1
  • Audi RS 6 Avant Performance - anteprima 2
  • Audi RS 6 Avant Performance - anteprima 3
  • Audi RS 6 Avant Performance - anteprima 4
  • Audi RS 6 Avant Performance - anteprima 5
  • Audi RS 6 Avant Performance - anteprima 6

Autore:

Tag: Novità , Audi , auto europee


Top