dalla Home

Curiosità

pubblicato il 22 ottobre 2015

Dossier Auto Moto d'Epoca 2015

Auto e Moto d’Epoca, Padova Est vince il Concorso di Restauro Porsche Classic

Premiata una 911 Carrera 2,7 Targa

Auto e Moto d’Epoca, Padova Est vince il Concorso di Restauro Porsche Classic
Galleria fotografica - Concorso di Restauro Porsche Classic, Auto e Moto d’Epoca 2015Galleria fotografica - Concorso di Restauro Porsche Classic, Auto e Moto d’Epoca 2015
  • Concorso di Restauro Porsche Classic, Auto e Moto d’Epoca 2015 - anteprima 1
  • Concorso di Restauro Porsche Classic, Auto e Moto d’Epoca 2015 - anteprima 2
  • Concorso di Restauro Porsche Classic, Auto e Moto d’Epoca 2015 - anteprima 3
  • Concorso di Restauro Porsche Classic, Auto e Moto d’Epoca 2015 - anteprima 4
  • Concorso di Restauro Porsche Classic, Auto e Moto d’Epoca 2015 - anteprima 5
  • Concorso di Restauro Porsche Classic, Auto e Moto d’Epoca 2015 - anteprima 6

Una 911 Carrera 2,7 Targa è la vincitrice del Concorso di Restauro Porsche Classic che per la prima volta è andato in scena ad Auto e Moto d’Epoca. A restaurarla è stato Paolo Verardini, titolare del Partner Classic Padova Est, che oggi è stato premiato a Padova da Pietro Innocenti, Direttore Generale di Porsche Italia, e Alessio Morini, Direttore After Sales di Porsche Italia. Il premio? Oltre ad esporre le vetture in Fiera ad Auto e Moto d’Epoca e al classico Trofeo, il vincitore si è aggiudicato uno speciale riconoscimento per l’impegno profuso nell’attività progettuale e cioè una pagina pubblicitaria che celebrerà la vittoria su una rivista specializzata del settore Classic. Gli altri contendenti al titolo 2015, classificatisi rispettivamente al secondo e terzo posto (Centro Assistenza Catania e Centro Assistenza Pordenone), hanno partecipato al concorso lavorando su una 911 T 2,4 del 1973 e su una 911 Turbo 3,0 del 1977.

Secondo il regolamento erano ammessi al concorso tutti i Centri Porsche e Centri Assistenza Porsche italiani della rete ufficiale, che potevano presentare un progetto di restauro per le Porsche appartenenti al segmento Classic, ovvero costruite prima del Model Year 1998. Altre peculiarità del progetto: il valore del restauro doveva essere pari ad almeno il 30% del valore medio di mercato della vettura a restauro avvenuto e comunque non inferiore ad 8.000 euro. Inoltre le vetture in corso di restauro alla data di iscrizione erano ammesse solo se lo stato di avanzamento dei lavori era inferiore al 50%. Il restauro doveva prevedere la revisione completa del motore svolta direttamente dal Centro Porsche e l’utilizzo dei ricambi originali, se disponibili. Gli interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria non sono stati presi in considerazione come restauro.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Porsche , auto storiche


Top