dalla Home

Eventi

pubblicato il 20 ottobre 2015

Smart Mobility World, il futuro dell'auto si tocca con mano

Dal 28 al 30 ottobre all'Autodromo di Monza la mobilità intelligente ed ecologica alla portata di tutti

Smart Mobility World, il futuro dell'auto si tocca con mano
Galleria fotografica - Smart Mobility WorldGalleria fotografica - Smart Mobility World
  • Smart Mobility World - anteprima 1
  • Smart Mobility World - anteprima 2
  • Smart Mobility World - anteprima 3
  • Smart Mobility World - anteprima 4
  • Smart Mobility World - anteprima 5
  • Smart Mobility World - anteprima 6

Smart mobility, connected car, autonomous driving, car sharing: quante belle parole, spesso usate, se non a sproposito, quanto meno inconsapevolmente, senza la cognizione vera e forte di quello che c'è dietro. Per mettere chiarezza in questa selva di inglesismi, ecco Smart Mobility World, che all'inglese fa ampio ricorso fin dal nome, ma con ottimi motivi. Dal 28 al 30 ottobre, all'interno dell'Autodromo di Monza, si terrà infatti questo evento il cui scopo è quello di portare a conoscenza del pubblico le ultime novità tecnologiche applicate all'auto (dalla guida autonoma alle alimentazioni alternative) e al modo di usarla (car sharing su tutti, per esempio). SMW è aperto al pubblico e agli operatori del settore, ma apre le braccia soprattutto a chiunque abbia una buona idea: ci sarà spazio infatti per una selezione delle migliori startup o aspiranti tali, che potrebbero avere l'occasione buona per svoltare. Insomma, Smart Mobility World è un'iniziativa molto articolata, che di seguito vi spieghiamo meglio.

La mobilità individuale e pubblica deve essere intelligente e sostenibile

Che l'automobile, per molti, non sia più un oggetto di proprietà da custodire gelosamente è cosa risaputa. A SMW si discute di questo e delle sue conseguenze naturali: la nascita di vetture ecologiche e connesse, a guida autonoma e in condivisione. Si dibatterà sulle modalità più opportune per fare dell'Italia un Paese più "elettrico", automobilisticamente parlando, partendo proprio dai test di alcune auto elettriche come la Nissan Leaf e la Citroën CZero. Sul circuito brianzolo ci sarà occasione per provare anche vetture ibride come la Peugeot 508 RXH e una supercar come la Ferrari 458.

Automotive e telecomunicazioni: un legame sempre più forte

Dici connettività, pensi alle società di telecomunicazioni. Un legame forte anche sulle quattro ruote: se le auto di domani potranno "parlarsi" fra loro e con l'infrastruttura (alcune già lo fanno, ma i margini di sviluppo sono enormi) sarà proprio grazie allo scambio di dati reso possibile dalle reti di telecomunicazione. A proposito dell'automobile connessa, Smart Mobility World ospita Connected Automobiles, l'evento che raggruppa Connected Car Hackaton (esperti di mobilità e ICT si riuniscono per una sessione di software programming mettendo in comune competenze ed esperienze, nella speranza di vedersi riconosciuta e finanziata la propria idea), Pitchfire (condivisione di idee fra gli innovatori e gli investitori, che proprio qui potrebbero decidere di puntare il proprio denaro su qualche iniziativa interessante: la metodologia di valutazione è quella del panel, in cui dei giudici qualificati esprimono la propria valutazione) e CA Award (il riconoscimento per gli sviluppatori di servizi dedicati all'auto connessa). Connected Automobiles, ideato, organizzato e promosso da Innovability, è anche occasione per gli operatori di incontrarsi e di dare vita a nuove realtà di business.

Autore:

Tag: Eventi , auto elettrica , fiere


Top