dalla Home

Mercato

pubblicato il 19 ottobre 2015

Mercato auto, a settembre continua la crescita dell'Europa

Prosegue il successo di Jeep a cui si aggiunge quello di smart e la situazione complessiva è positiva

Mercato auto, a settembre continua la crescita dell'Europa

Il mercato europeo dell'auto continua a macinare buoni risultati anche a settembre, chiudendo il terzo trimestre dell'anno con un risultato non trascurabile, anche tenendo conto del Dieselgate Volkswagen che, almeno per ora, non sembra avere ricadute sulle vendite. Nei primi nove mesi del 2015, quindi le immatricolazioni registrate in Europa (28 + Efta) hanno raggiunto i 10.766.666 unità, cioè ben 870.000 veicoli in più rispetto ai 9.905.865 del 2013, segnando un incremento dell'8,8%. Quanto al mese di settembre, il miglioramento è stato del 9,8%, con 1.394.223 auto targate che hanno significato anche la 25° crescita consecutiva su base mensile.

I “big five”

Risultati come questi sarebbero impossibili senza il contributo dei “big five”, ovvero i cinque mercati più importanti del Vecchio Continente, tra cui quello italiano che, come sappiamo, a settembre è cresciuto del 17,2%. Particolarmente positivo il risultato della Spagna (22,5%) - dovuto alle riforme fiscali e a un generale clima di ripresa - il migliore mensile dal 2009, ma anche il Regno Unito e la Francia sono cresciuti rispettivamente dell'8,6% e del 9,1%. In Germania, invece, l'incremento si è fermato al 4,8% ma si segnala un aumento delle preferenze verso le motorizzazioni diesel (+7,7% nel mese). Tuttavia, secondo il Presidente UNRAE, Romano Valente, “L’attenzione che si è generata sul tema emissioni potrebbe essere un’opportunità per allargare il focus mediatico all’anzianità e alla dimensione del parco circolante europeo: 250 milioni di veicoli che invecchiano progressivamente, passando dagli 8,5 anni di età media del 2008 ai 9,7 anni nel 2014”.

Jeep e smart raddoppiano le vendite

Il mercato europeo di settembre vede un assestamento dei primi cinque gruppi europei, che crescono tutti quanti ma un po' meno del dato medio. Il Gruppo Volkswagen segna più 8,4%, PSA e Renault si fermano al 4,9%, mentre Ford e Opel totalizzano rispettivamente +8% e + 5,8%. Molto più lusinghieri, invece, i risultati di BMW (+17,8%) che beneficia del rinnovamento della parte bassa della gamma, FCA (+15,6%) che sfrutta il successo di Jeep con la Renegade e la Cherokee (+136%), Daimler (+18,6%) che vede le vendite smart salire del 126,6%, Toyota (10,2%) e Nissan (24,5%). Di seguito riportiamo i dati completi:

Autore: Alessandro Vai

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top