dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 16 ottobre 2015

Rca digitale: i quiz patente cambiano

Con l’attestato di rischio e il contrassegno Rca virtuali, i vecchi quiz patente sono da oscurare

Rca digitale: i quiz patente cambiano

La rivoluzione della burocrazia Rc auto impone di rivedere anche i quiz patente, quelli per conseguire la licenza di guida. Infatti, è sparito l’attestato di rischio Rca: la “pagella” dell’automobilista che indica la classe di merito e il numero di incidenti. E domenica 18 ottobre scomparirà anche il contrassegno cartaceo, quello che ancora per poco va esposto sul parabrezza, come previsto dall’articolo 31 del decreto legge 24 gennaio 2012, numero 1, convertito con legge 24 marzo 2012, numero 27. Di conseguenza, la teoria per prendere la patente e i quiz devono essere rivisti.

Quali modifiche

Con la circolare 22545/8.7.6, il ministero dei Trasporti oscura le domande dei quiz per il conseguimento delle patenti di guida delle categorie A1, A2, A, B1, B, BE. Primo, scompare il quiz V03 “Un autoveicolo per poter circolare deve essere munito del certificato di assicurazione e relativo contrassegno, attestante il pagamento della copertura assicurativa”. Secondo, viene eliminato il quiz V01 “Ogni anno l'impresa assicuratrice deve rilasciare al proprio cliente l'attestato di rischio”. E terzo, viene cancellato il quiz V03 “In occasione del pagamento del premio annuale, l'impresa assicuratrice deve rilasciare al cliente il contrassegno di assicurazione, che va esposto sul parabrezza dell'autoveicolo”.

Un problema non da poco

Resta solo una questione. L’attestato di rischio è stato digitalizzato senza conseguenze negative: l’assicurato può controllare la propria “pagella” in un’area specifica del sito della compagnia, a lui dedicata: basta inserire le credenziali. Invece, la Rca elettronica sarà davvero efficace solo se il Senato darà l’ok al disegno legge concorrenza, già approvato dalla Camera: norme a favore del mercato, dell’automobilista e delle vittime della strada. Infatti, serve il sì al disegno legge concorrenza per far partire i controlli elettronici della Rca, tramite incrocio delle banche dati di Motorizzazione e compagnie. Sarebbe un doppio peccato se il Senato cedesse alle lobby delle assicurazioni, che spingono per abbassare i risarcimenti, modificando un buon ddl.

Autore: Giovanni Notaro

Tag: Attualità , assicurazioni , patente a punti


Top