dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 8 ottobre 2015

Dossier Tokyo Motor Show 2015

Mitsubishi eX Concept, crossover elettrico

È un prototipo lungo come una Fiat 500X, con 400 km di autonomia, 190 CV e trazione 4x4

Mitsubishi eX Concept, crossover elettrico
Galleria fotografica - Mitsubishi eX ConceptGalleria fotografica - Mitsubishi eX Concept
  • Mitsubishi eX Concept - anteprima 1
  • Mitsubishi eX Concept - anteprima 2
  • Mitsubishi eX Concept - anteprima 3
  • Mitsubishi eX Concept - anteprima 4
  • Mitsubishi eX Concept - anteprima 5
  • Mitsubishi eX Concept - anteprima 6

Le prime auto elettriche che prenderanno piede sul serio avranno dimensioni compatte. Perché è nell’utilizzo quotidiano, tipico di una seconda auto di famiglia, che la mobilità elettrica mostra tutti i suoi vantaggi. E allora le case automobilistiche si allenano, con prototipi come la Mitsubishi eX Concept che viene presentata al Salone di Tokyo (29 ottobre - 9 novembre 2015). Come suggerisce il nome, è un electric crossover lungo 4 metri e 24, un centimetro meno di una Fiat 500X o di una Jeep Renegade, tanto per capirci: sono due modelli molto apprezzati in Italia e appartenenti alla categoria di auto che tira di più al momento. L’autotelaio rialzato di un’auto come la Mitsubishi eX Concept, inoltre, aiuta a posizionare meglio le batterie agli ioni di litio, che su questo prototipo giapponese hanno la buona capacità di 45 kWh. Un’elettrica come la Nissan Leaf, per dare un’idea, ha una batteria da 30 kWh.

Due motori, quattro ruote motrici

Architettura da suv/crossover, dunque, con un design ispirato ad una shooting brake, ovvero da coupé dalle linee filanti e portellone posteriore da hatchback. Il frontale, in particolare, è una reinterpretazione in chiave moderna del tipico scudo Mitsubishi. Altra cosa tipica del marchio è la trazione integrale, in questo caso elettrica, realizzata con un motore per asse, ognuno con 70 kW (95) di potenza, per un totale di 190 CV. L’eX Concept è anche un prototipo con cui Mitsubishi sperimenta tecnologie di guida autonoma e di auto interconnessa con la rete: non solo smartphone, tablet e computer, ma anche una casa o un edificio domotico.

Il parabrezza diventa uno schermo

Le grandi porte a libro e il giro porta senza montanti permettono di entrare in un abitacolo ricoperto di materiale soft-touch, con una console centrale che ha due batterie rimovibili, per poter ricaricare dei dispositivi elettrici fuori dall’auto. Interessante, poi, il parabrezza a realtà aumentata, che fornisce varie informazioni minimizzando la distrazione del guidatore: indicazioni del navigatore, distanza dagli altri veicoli, dati sulle condizioni di traffico e sulle condizioni della strada. Anche gli specchietti retrovisori sono spariti, rimpiazzati da schermi e telecamere. La eX Concept riassume in sé l’esperienza di 50 anni che Mitsubishi ha nei veicoli elettrici.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Mitsubishi , auto giapponesi , tokyo


Top