dalla Home

Curiosità

pubblicato il 7 ottobre 2015

Garage Italia Customs, dove i sogni diventano realtà [VIDEO]

Lapo Elkann inaugura la nuova sede nello storico distributore Agip di Milano

Garage Italia Customs, dove i sogni diventano realtà [VIDEO]
Galleria fotografica - Lapo Elkann e Garage Italia Customs, la nuova sedeGalleria fotografica - Lapo Elkann e Garage Italia Customs, la nuova sede
  • Lapo Elkann e Garage Italia Customs, la nuova sede - anteprima 1
  • Lapo Elkann e Garage Italia Customs, la nuova sede - anteprima 2
  • Lapo Elkann e Garage Italia Customs, la nuova sede - anteprima 3
  • Lapo Elkann e Garage Italia Customs, la nuova sede - anteprima 4
  • Lapo Elkann e Garage Italia Customs, la nuova sede - anteprima 5
  • Lapo Elkann e Garage Italia Customs, la nuova sede - anteprima 6

"Where dreams come true". In pochi l'hanno colto, ma la vera ispirazione di Lapo Elkann e della sua squadra di Garage Italia Customs sono i parchi di divertimento della Walt Disney, che accolgono con questa scritta visitatori grandi e piccoli - tutti comunque sognanti - per poi accompagnarli lungo tutto il loro "sogno" con questo motto, ripetuto senza sosta da una voce in filodiffusione. Insomma, l'asticella è alta. "Where dreams come true" lo si legge sul sito della Garage Italia Customs, sulla parete che dall'ingresso conduce all'officina, lo si sente senza tregua dalla vivavoce di Lapo Elkann, che a tratti sembra imitare Maurizio Crozza mentre imita Flavio Briatore. Insomma, l'avrete capito: il colore e il glamour, anche stavolta, non sono mancati. Come potrebbero mancare, del resto, quando di mezzo c'è lui, Lapo Elkann.

Un luogo simbolico. Per Milano e per l'Italia

Attenzione però a non ridurre il tutto a "macchietta". A Lapo le idee non mancano e la scelta di insediare la sua Garage Italia Customs proprio qui, nell'ex area Agip di Piazzale Accursio, è a dir poco azzeccata. Perché? Intanto, si tratta di un simbolo non solo di Milano, bensì dell'Italia tutta, che negli anni Cinquanta, quando Enrico Mattei (allora n°1 dell'Eni) commissionò all'architetto Mario Bacciocchi questa struttura, ripartiva a velocità folle. Gli italiani erano ottimisti. Si era nel pieno del boom economico. Non solo: il progetto, già all'epoca, era avanti. Oltre alle pompe di benzina c'erano un'area relax con bar, un'officina elettrauto, un autolavaggio e uffici. Insomma, ci si fermava con piacere. Proprio quello che dovrà accadere dalla primavera del prossimo anno, quando la ristrutturazione dell'edifico, in disuso da diversi anni, verrà completata; almeno questi sono le tempistiche indicate la Lapo Elkann.

Un officina, un atelier, un luogo di incontro per le idee

Non importa che tu abbia un'auto, una barca a vela, uno yacht o un elicottero: l'importante è che tu sappia quello che vuoi (oltre ovviamente ad avere un portafoglio di un certo spessore). Garage Italia Customs nasce "per rendere l'impossibile, possibile", come dice Lapo Elkann nel corso della presentazione nella sua elegantissima tuta da meccanico. Sì, Lapo si è presentato davanti a giornalisti e addetti ai lavori fasciato da una tuta da lavoro, ovviamente confezionata su misura; non c'era bisogno di essere sarti per capirlo: era più elegante lui oggi di tanti comuni mortali in giacca e cravatta... E di lui stesso qualche ora prima, quando di rosso vestito ha posato al di fuori dell'ex area Agip accanto ad alcune sue creazioni come la Ferrari 458 camouflage, l'Abarth 500 Pied de Poule e la BMW i8 blu cangiante (in pratica, un catarifrangente a forma di supercar).

Contatti con FCA, BMW e Mercedes, piatti by Carlo Cracco

Passando a cose un po' più "terra-terra", la nuova casa della Garage Italia Customs (che l'azienda si è aggiudicata tramite asta) necessita evidentemente di una ristrutturazione: gli anni e l'incuria hanno lasciato il segno, ma c'è da scommettere che l'architetto Michele de Lucchi saprà come riqualificare l'edificio streamline, con grandi tettoie che proteggono dal sole e dalla pioggia. Una volta sistemato il tutto, i "maestros", mastri artigiani nella lavorazione della pelle, dei tessuti o delle pellicole con cui rivestire la carrozzeria, metteranno in pratica la propria arte in spazi concepiti per lasciare spazio alla creatività. Creatività che va nutrita al meglio, per esempio da uno chef stellato come Carlo Cracco, che ha subito sfruttato l'assist di Lapo Elkann e proprio qui aprirà uno spazio di alta cucina. Ultimo, ma non meno importante (anzi), Lapo Elkann ha fatto riferimento ad alcuni contatti con Gruppi automobilistici come FCA, Daimler-Benz (Mercedes) e BMW. Ovviamente, per i dettagli dovremo aspettare. Ma l'ambizione di Garage Italia Customs è quella di allargarsi anche all'estero, per esempio negli Stati Uniti e negli Emirati Arabi, dove - ci permettiamo di dire - le creazioni eccentriche dell'azienda milanese sembrano avere il proprio sbocco più naturale.

Garage Italia Customs, la nuova sede di Milano

Lapo Elkann inaugura presso la storica stazione Agip di Piazzale Accursio (Milano) la nuova sede di Garage Italia Customs.

Autore:

Tag: Curiosità , autoaccessori , fiat 500 , moda


Top