dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 2 ottobre 2015

Nuova MINI Countryman, le prime foto spia

Il piccolo SUV inglese sarà più grande e avrà anche un 4x4 ibrido

Nuova MINI Countryman, le prime foto spia
Galleria fotografica - MINI Countryman, le foto spiaGalleria fotografica - MINI Countryman, le foto spia
  • MINI Countryman, le foto spia - anteprima 1
  • MINI Countryman, le foto spia - anteprima 2
  • MINI Countryman, le foto spia - anteprima 3
  • MINI Countryman, le foto spia - anteprima 4
  • MINI Countryman, le foto spia - anteprima 5
  • MINI Countryman, le foto spia - anteprima 6

La nuova MINI, quella di terza generazione, nel 2013 è cresciuta molto rispetto al passato. E parliamo di quella a 3 porte, la più classica. Ma al marchio anglo-tedesco (appartenendo al gruppo BMW) l’appetito è venuto mangiando e le dimensioni sono cresciute ulteriormente nel 2014, con la MINI a 5 porte, un tipo di carrozzeria che non si era mai visto. Al contrario della MINI Clubman, che fino al recente Salone di Francoforte di porte ne aveva 2 davanti, più una (molto piccola) posteriore destra e due dietro con apertura ad armadio. E che ora, nel 2015, di porte ne ha 6 (4 “normali” più le 2 del bagagliaio). La versione che manca all’appello è la nuova MINI Countryman, che come vedete nelle foto spia è già impegnata nella messa a punto con i muletti del reparto di sperimentazione su strada.

Dopo di lei, tutte

Diciamo che le prime foto confermano l’idea che ci siamo fatti a Francoforte, vedendo dal vivo le dimensioni della Clubman (potete guardare il video): anche la nuova Countryman è cresciuta, ma rimane il riferimento nella categoria premium dei SUV e dei crossover piccoli, urbani, che l’inglese ha fatto diventare di moda e che ora vede tante concorrenti in più. Come la Fiat 500X, la Mazda CX-3, la Jeep Renegade. In attesa che arrivi l’Audi Q1. La nuova MINI Countryman sembra essere cresciuta soprattutto in lunghezza, come si può intuire guardando sulla fiancata il maggiore sviluppo del terzo finestrino laterale. Anche il passo e le carreggiate sono più da compatta che da utilitaria, visto che la piattaforma è la stessa degli ultimi modelli BMW a trazione anteriore, come la monovolume Active Tourer o la nuova X1. Il che, tra l’altro, significa anche che la Countryman sarà sensibilmente più spaziosa all’interno rispetto al modello attuale.

Trazione integrale anche ibrida

Nuovi, invece, i motori, che riprendono la gamma dei turbo a benzina e diesel delle sorelle minori inglesi e delle cugine tedesche. Si va dai tre cilindri 1.5 delle MINI Cooper e MINI Cooper D, passando ai 4 cilindri 2.0 di cilindrata delle MINI Cooper S e MINI Cooper SD, con la possibilità di avere tre tipi diversi di cambi: a 6 marce manuale o automatico e automatico ad 8 rapporti. Con in più, ovviamente, le versioni con la trazione integrale 4x4 che in casa MINI si chiama All4. Stanno circolando anche dei prototipi plug-in hybrid, per riproporre anche sulla Countryman l’architettura ibrida a due motori e presa di ricarica della BMW 225xe, che sviluppa 224 CV di potenza totale con il 3 cilindri turbo benzina 1.5 montato davanti e il motore elettrico dietro, che quindi realizza anche al trazione integrale. E con un’autonomia elettrica dichiarata che sulla BMW è di 41 km. La MINI Countryman dovrebbe arrivare in concessionaria nel 2017.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Anticipazioni , Mini , auto inglesi , spy foto


Top