dalla Home

Mercato

pubblicato il 17 luglio 2007

Grande evento per "MADZA2" ad Hiroshima

Mazda festeggia le 40 milioni di vetture prodotte

Grande evento per "MADZA2" ad Hiroshima

C'è chi festeggia la nascita del quarto figlio e chi, come Mazda, quella della 40 milionesima macchina prodotta in Giappone, una Mazda2. Questa mattina, mentre in Italia il sole doveva ancora sorgere, nella fabbrica Ujina No.2 (nei pressi del quartier generale di Mazda ad Hiroshima) il Presidente ed Amministratore Delegato di Mazda Corporation, Hisakazu Imaki, insieme con le maggiori cariche aziendali ed i rappresentanti sindacali, hanno assistito all'uscita dalla linea di produzione della Mazda2 nuova fiammante. Questa vettura ha rappresentato per l'azienda una tappa che Imaki ha descritto come "il risultato del grande supporto dato dai clienti Mazda, oltreché degli sforzi costanti dei tanti dipendenti e di tutte le persone che collaborano e hanno collaborato con la Compagnia fin dall'inizio, rappresentando la solida base del successo".

Il record delle 40 milioni di unità prodotte in Giappone è stato raggiunto in 75 anni e nove mesi, un conteggio che inizia da quell'anno (era il 1931) in cui Mazda iniziava la sua storia nel mondo dell'automobilismo come costruttore di veicoli commerciali leggeri, producendo appunto camioncini a tre ruote. L'ingresso vero e proprio nel segmento delle vetture passeggeri fu nel 1960, quando venne avviata la produzione della minicar R360 Coupe.

Da quel momento in poi Mazda si è trasformata in una Compagnia dall'ossatura "globale", grazie soprattutto alla produzione e alla vendita a livello internazionale di vetture sportive, prima tra tutte la Cosmo Sport (conosciuta all'estero come R110S), la prima vettura al mondo con motore rotativo, un motore che è stato così motivato da Hisakazu Imaki in persona: " la grande spinta di Mazda ad abbracciare sempre nuove sfide e una forte cultura di spirito di gruppo ci portano a sviluppare sempre nuove tecnologie, creando, allo stesso tempo, nuovi valori. E' per questo che di tutti i costruttori di auto al mondo, Mazda è l'unica a produrre vetture dotate di motore rotativo".

Il 2002 è invece l'anno in cui Mazda ha iniziato a proporre una nuova generazione di prodotti determinati ad incarnare la moderna promessa del marchio, ovvero "lo spirito Zoom-Zoom" (parliamo di vetture come la Atenza - Mazda6 - o la Axela - Mazda3). Recentemente, è stata poi realizzata una linea di produzione sincronizzata che mira all'alta flessibilità , attraverso iniziative come "Mazda's Three Layer Wet Paint" (sistema di verniciatura che prevede tre strati successivi di colore) e "Integrated Scheduled Production Systems" (una riorganizzazione dei sistemi di produzione integrata).

Guardando al futuro, l'obiettivo per Mazda è - come si legge in una nota aziendale - quello di crescere "aumentando il valore del suo marchio e dando spazio all'efficienza in tutte le aree del business, in linea con il piano denominato Mazda Advancement Plan". Intanto, dopo il fiocco rosa di oggi, il Presidende ci ha tenuto a far sapere che l'azienda è sicura di voler continuare su questa stessa strada, e che per farlo "continuerà a dare ai propri clienti vetture che invitino alla guida, siano divertenti da guidare e che facciano venire voglia di essere guidate ancora".

Autore:

Tag: Mercato , Mazda , produzione


Top