dalla Home

Curiosità

pubblicato il 13 luglio 2007

Le Auto di lusso... "economiche"

I consigli per gli acquisti di Forbes

Le Auto di lusso... "economiche"

La rivista americana di economia e finanza per eccellenza, Forbes, quella che sorprende periodicamente con classifiche del tipo "le 100 donne più potenti del mondo", oppure "gli uomini più ricchi d'Italia", ha pubblicato una sorta di guida all'acquisto delle auto di lusso più "economiche" del pianeta. Per quanto possa sembrare una contraddizione, l'osservazione alla base della ricerca non è del tutto campata in aria.

Jim Henry, l'autore dell'articolo, rileva come nell'ambito di una stessa Casa automobilistica di "premium" (Audi, BMW, Lexus, Mercedes ecc.), oggi si possono richiedere tutti gli equipaggiamenti di bordo più sofisticati ed esclusivi anche su un modello di segmento "inferiore". Dunque esordisce con un quesito a dir poco provocatorio: "Pronti a buttare via 61.715 dollari per una nuova Lexus LS 460?" (la LS 460 è l'ammiraglia della Lexus - ndr). Secondo Henry converrebbe risparmiare il 40% dei soldi scegliendo una IS 250: basta aggiungere al suo prezzo base di 30.000 dollari, circa 5.000 dollari di optional per equipararne l'equipaggiamento.

Altri "lussi economici" sono esemplificati in una galleria fotografica interattiva e vanno dalla Cadillac CTS, alla Jaguar X-Type, passando per la Land Rover Freelander o ancora per la recente Volvo C30. Tutte auto che per contenuti tecnologici (di serie o disponibili a pagamento) non hanno più nulla da invidiare alle cugine di classe (e prezzo) superiore.

Nell'articolo si definisce tale fenomeno come effetto Trickle-down applicato all'auto; quest'ultimo rientra in una teoria economica secondo cui i beni di consumo più innovativi e sofisticati, appena lanciati sul mercato hanno un target ristretto di acquirenti, ma col passare del tempo diventano accessibili a tutti. In campo automobilistico vale evidentemente questo discorso sia per gli optional che per alcune soluzioni tecniche. Si pensi a come sono diffusi oggi i fari allo xenon, i navigatori satellitari, i sistemi di intrattenimento multimediale o ancora i cambi automatici a sei rapporti, gli svariati controlli elettronici della dinamica di guida e via discorrendo. Tutti equipaggiamenti che fino a dieci anni fa erano appannaggio della ammiraglie più costose.

Una guida all'acquisto senza dubbio originale, la cui logica è per molti aspetti semplicistica, ma per altri interessante.
Voi cosa ne pensate?

Autore:

Tag: Curiosità , dall'estero , guida all'acquisto


Top