Test

pubblicato il 26 settembre 2015

Dossier #perchécomprarla

Opel Karl (2015) Perché comprarla... e perché no [VIDEO]

Pratica, economica e funzionale: quello che si chiede ad una citycar. Vediamo in azione la piccola tedesca con prezzi da 9.900 euro

Galleria fotografica - Opel KarlGalleria fotografica - Opel Karl
  • Opel Karl - anteprima 1
  • Opel Karl - anteprima 2
  • Opel Karl - anteprima 3
  • Opel Karl - anteprima 4
  • Opel Karl - anteprima 5
  • Opel Karl - anteprima 6

La forza di una citycar sta nel fatto di essere piccola, pensata per la città, ma non solo… deve anche essere economica, pratica, facile da guidare. La Opel Karl è l’ultima arrivata nel gruppo delle cittadine e quindi l’abbiamo messa alla prova nel nostro #perchecomprarla.

Pregi e difetti

Solo il fatto che sia così colorata la fa sembrare simpatica e le forme movimentate della carrozzeria la rendono ricercata, oltre che pratica, considerando la regolarità del corpo vettura, e quindi lo sfruttamento delle dimensioni compatte: 368 cm di lunghezza. La praticità della Karl si riscontra anche nello spazio interno che è abbondante (tranne che nel bagagliaio) e nelle plastiche dell’abitacolo, che non saranno lussuose ma sono ben assemblate e robuste. La Opel non ha fatto mancare a questa piccola citycar un bel po’ di tecnologia, dotandola dell’Opel Intellilink, un sistema in grado di replicare sullo schermo i contenuti dello smartphone. E c’è anche l’Opel On Star, un servizio di assistenza personale e da remoto per la propria auto. In città la Karl se la cava come ci si aspetta: sterzo e cambio morbidi e motore 1.0 da 75 CV tre cilindri che lavora bene ai bassi giri e non strattona. L’auto soffre un po’ a pieno carico ma tra le curve viaggia fluida e l’assetto con cerchi da 15” non la fa coricare troppo. Per quel che riguarda i difetti, la frizione stacca un po’ in alto e a volte strappa, e questo invoglia a guidare più lontani di quanto si vorrebbe, togliendo quindi spazio per le gambe di chi siede dietro. La ventola del climatizzatore è un po’ rumorosa, anche quando è alla velocità minima e con la chiusura centralizzata inserita le porte non si aprono da dentro tirando le maniglie, bisogna sbloccare le serrature. Cosa un po’ scomoda in città.

Qual è la versione migliore?

Il 1.0 da 75 CV è l’unico motore disponibile e l’allestimento giusto è l’n-joy. E’ una delle citycar più spaziose dentro, quella con l’infotainment più moderno e non se la cava male se dovete fare qualche viaggetto. Come la Fiat Panda e la Hyundai i10. La Volkswagen Up!, la Seat Mii e la Skoda Citigo, invece, sono più corte fuori, sempre spaziose e guidabili ma con interni un po' semplificati. Ancora più corte e facili da parcheggiare, sono la Peugeot 108, la Citroen C1 e la Toyota Aygo.

Scheda Versione

Opel Karl
Nome
Karl
Anno
2015
Tipo
Normale
Segmento
citycar
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Test , Opel , auto europee


Listino Opel Karl

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.0 75cv MT5 anteriore benzina 75 1.0 4 € 10.050

LISTINO

1.0 75cv MT5 N-Joy anteriore benzina 75 1.0 4 € 12.100

LISTINO

1.0 75cv MTA n-Joy anteriore benzina 75 1.0 4 € 12.400

LISTINO

1.0 73cv GPL MT5 n-Joy anteriore GPL 73 1.0 4 € 13.300

LISTINO

1.0 75cv MT5 Cosmo anteriore benzina 75 1.0 5 € 13.350

LISTINO

1.0 75cv MT5 Innovation anteriore benzina 75 1.0 5 € 13.400

LISTINO

1.0 75cv MT5 Cosmo anteriore benzina 75 1.0 5 € 13.650

LISTINO

1.0 75cv S&S MT5 Innovation anteriore benzina 75 1.0 5 € 13.700

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Vai allo speciale
  • Dacia al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 11
  • Suzuki al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 8
  • Subaru al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 6
  • Alfa Romeo al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 105
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top