dalla Home

Da Sapere

pubblicato il 25 settembre 2015

Viaggiare con l'auto a pieno carico? Cautela e sei consigli utili

Cosa fare per muoversi in sicurezza e comodità

Viaggiare con l'auto a pieno carico? Cautela e sei consigli utili

Scusate la brutalità, ma quest’articolo potremmo sintetizzarlo in poche parole: se avete l’auto carica di passeggeri e valigie, andate più piano del solito. È la chiave per guidare nella massima sicurezza, stando alla larga dagli incidenti, visto che la vettura necessita di un maggior numero di metri per frenare, e che in generale qualsiasi manovra è meno agevole, su ogni tipo di percorso, dalla città all’autostrada, passando per la montagna. Ricordate: una vettura con il baule carico ha la coda più bassa del muso. Pertanto, l’aria si infila sotto la parte anteriore del mezzo, compromettendo la precisione di guida.

Dall’inizio alla fine

1# Rispetto dei vincoli di carico. Verificate il massimo carico dell’auto, indicato sulla carta di circolazione: il veicolo deve risultare idoneo al trasporto. Utile dare un’occhiata anche al libretto d’uso e manutenzione.

2# Visibilità e libertà di movimento. Il carico va sistemato in modo da evitare la caduta o la dispersione dello stesso, da non diminuire la visibilità al conducente, né impedirgli la libertà dei movimenti nella guida. E da non nascondere dispositivi di illuminazione e di segnalazione visiva né le targhe di riconoscimento.

3# Come caricare. Parole d’ordine: visibilità. Nel sistemare i bagagli, piazzate il tutto sul fondo, ed evitate la sovrapposizione dei bagagli. Potete fermarli con cinghie in tessuto da legare negli appositi anelli: l’importante è che non vi riducano, nemmeno minimamente la possibilità di vedere le altre macchine attraverso il lunotto.

4# L'equilibrio è tutto, anche in auto. Ripartite il carico in maniera equa per tutta la superficie del veicolo, così da garantire stabilità al mezzo. Nessuno squilibrio fra asse anteriore e posteriore, né tra il lato destro e sinistro della vettura.

5# Sul tetto. Il baule non basta? Il carico sopra la macchina non va posizionato oltre la sagoma del tettuccio e non deve sporgere dai laterali della vettura: l’eventuale sporgenza longitudinale va segnalata mediante uno o due speciali pannelli quadrangolari, rivestiti di materiale retroriflettente, conformi al modello e approvati (posti alle estremità della sporgenza). In breve: meglio ii carichi più pesanti nel baule, gli altri sul tetto: innalzano il baricentro e diminuiscono l’efficacia della tenuta in curva.

6# La soluzione migliore? Le barre portatutto sono la scelta preferibile: si ancorano al tetto, con attacchi personalizzati per ciascun modello di auto. I punti di fissaggio sono inseriti nella scocca, ma con un limite di carico: occhio! Sulle barre si fissano i travel-box: bauli chiusi da un coperchio con serratura. Qui, potete trasportare valigie e oggetti come sci.

Due raccomandazioni

Primo: terminato il viaggio, i bauli da tetto è meglio toglierli. Aumenta l’attrito dell’auto all’aria e quindi consumate di più, e le emissioni inquinanti crescono. Secondo: sulle barre potete attaccare portabici o portacanoe, ma il carico sul tetto non può sporgere lateralmente né oltre l’anteriore dell’auto. Potete trasportare un oggetto che sporga fino al 30% oltre la lunghezza del veicolo, purché segnalato da un pannello a strisce diagonali bianche e rosse, con i catadiottri ai 4 angoli.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , viaggiare


Top