dalla Home

Mercato

pubblicato il 11 luglio 2007

General Motors allunga le radici in Europa

La Opel Corsa è la più venduta in Grecia, Irlanda e Germania

General Motors allunga le radici in Europa

General Motors sta ritrovando una certa positività commerciale, consolidando nel Vecchio Continente i buoni risultati degli ultimi mesi. Dal quartier generale svizzero, GM Europe ha comunicato che da gennaio al mese scorso la propria fetta di mercato è cresciuta di 0,3 punti percentuale, salendo così a quota 9,6%. Da sottolineare, inoltre, che nel secondo trimestre di quest'anno le vendite del Gruppo americano hanno raggiunto quota 574.246 unità, superando così di 26.016 quelle fatte registrare nell'Aprile-Giugno 2006.

«Stiamo vivendo un momento molto positivo, grazie alla strategia integrata delle marche del nostro gruppo in Europa», ha commentato il vice-presidente di GM Europe responsabile Vendite, Marketing e Post-vendita, Jonathan Browning. «Al tempo stesso - ha proseguito - possiamo contare sul vantaggio di una gamma consolidata e su una forte politica di crescita nei Paesi dell'Europa Centrale ed Orientale, dove Chevrolet sta diventando una delle marche principali. Differenti strategie per i Paesi dell'Europa Occidentale ed Orientale ci permettono di far crescere le nostre vendite, registrando al tempo stesso continui progressi dal punto di vista del fatturato e della qualità delle nostre vendite».

Difatti il marchio Chevrolet è riuscito a vendere, nel primo semestre dell'anno, 215.315 autoveicoli, superando del 30% il risultato fatto registrare nello stesso periodo del 2006. Secondo Jonathan Browning la ragione di questa crescita risiede nel fatto che «Chevrolet offre al pubblico un giusto rapporto prodotto/prezzo».

L'automobile più vendita in assoluto in Grecia, ma anche in Germania ed Irlanda, è stata invece la nuova Opel Corsa, la stessa vettura che a giugno è stata la più acquistata del segmento in Gran Bretagna, Svizzera e Portogallo. Nel suo primo anno di commercializzazione la nuova Corsa ha aumentato le vendite del 50% rispetto al 2006, grazie al fatto di essere stata venduta, nel primo semestre di quest'anno, in 243.540 esemplari.

"Regina" delle vendite nel Regno Unito si è confermata invece Vauxhall, che nel primo semestre del 2007 ha venduto 203.117 unità, pari al 13,9% del mercato nazionale, superando così di 0,6 punti percentuali il risultato dello stesso periodo dello scorso anno. «Il fatto che questo ottimo risultato sia dovuto in gran parte alle vendite a clienti privati - ha precisato Browning - indica come Vauxhall risponda alle attese di un sempre maggior numero di clienti britannici».
Questi risultati inglesi hanno assunto per GME un sapore ancora più dolce dato che hanno fatto da contrappeso al calo del mercato tedesco, ed hanno permesso al Gruppo di mantenere la quota di Opel/Vauxhall in Europa ferma attorno al 7%.

Riguardo a Saab le autovetture consegnate in questo primo semestre sono state 45.275, mentre Cadillac, HUMMER e Corvette ne hanno consegnate 3.744.

Autore:

Tag: Mercato , Opel , produzione


Top