dalla Home

Live

pubblicato il 17 settembre 2015

Salone di Francoforte, Angela Merkel ai costruttori auto: "Date lavoro ai migranti"

Intanto da Audi 1 milione di euro per i rifugiati

Salone di Francoforte, Angela Merkel ai costruttori auto: "Date lavoro ai migranti"
Galleria fotografica - Salone di Francoforte, Angela MerkelGalleria fotografica - Salone di Francoforte, Angela Merkel
  • Salone di Francoforte, Angela Merkel - anteprima 1
  • Salone di Francoforte, Angela Merkel - anteprima 2
  • Salone di Francoforte, Angela Merkel - anteprima 3
  • Salone di Francoforte, Angela Merkel - anteprima 4
  • Salone di Francoforte, Angela Merkel - anteprima 5
  • Salone di Francoforte, Angela Merkel - anteprima 6

Migranti. Ne sentiamo parlare su tutti i giornali da mesi e adesso ne scriviamo anche in materia di auto. “Mi rivolgo a voi che rappresentate un settore di successo. Se ci sono delle opportunità di aumentare l'occupazione date una possibilità ai migranti”. Angela Merkel ha inaugurato così il Salone di Francoforte, conquistando la prima pagina di tutti i giornali. Il tema dei migranti è molto delicato, quanto caldo, in tutta Europa (sono di oggi le notizie relative all’apertura della Croazia e alla conferma della linea severa in Ungheria), e la Germania è in prima linea. Adesso più che mai, mentre l’economia tedesca è in salute ed il tasso di disoccupazione è inferiore al 5%, la Patria di BMW, Mercedes e del Gruppo Volkswagen attira migliaia e migliaia di rifugiati. E intanto Audi AG - che guadagna circa 4 miliardi di euro all’anno (dati del 2012) - ha stanziato un milione di euro per iniziative di aiuto verso i migranti nei propri siti produttivi di Ingolstadt e Neckarsulm (in Germania), Bruxelles (in Belgio) e Gyor (in Ungheria).

Merkel: sui migranti l’auto faccia la sua parte

Angela Merkel, nel suo discorso a chi lavora nel settore auto, ha sottolineato innanzitutto l’importanza di essere ottimisti in questa situazione. Le centinaia di migliaia di migranti che stanno arrivando in Germania, come nel resto d’Europa, secondo la Cancelliera devono essere considerate come un’opportunità e l’industria dell’auto deve fare la sua parte. “Siamo un Paese attraente per i rifugiati, e questa è una buona cosa - ha detto Merkel -. Vogliamo aiutare le persone che cercano protezione, mentre le autorità continueranno a respingere coloro che vengono per ragioni economiche. Grazie all'industria dell'auto abbiamo una crescita buona e stabile in Germania - ha aggiunto -. Il comparto dell'auto è un motore dell'economia tedesca che contribuisce anche alla crescita dell'occupazione”.

Da Audi i primi aiuti economici

Prima ancora che la Merkel intervenisse al Salone di Francoforte, una settimana fa un comunicato stampa di Audi AG ha reso noto che la società nell’orbita del Gruppo Volkswagen ha stanziato un milione di euro per aiutare i rifugiati presso alcune delle proprie sedi. “Siamo stati shockati dalla grande sofferenza dei rifugiati in Europa - ha detto Rupert Stadler, numero uno del marchio dei Quattro Anelli -. Le persone che vivono in paesi così vicino al nostro hanno bisogno di aiuto e noi vogliamo offriglielo il più in fretta possibile”. Thomas Sigi, Responsabile delle Risorse Umane, ha aggiunto: “Con questi aiuti concreti vogliamo dimostrare la nostra sensibilità sul tema e la nostra vicinanza alla comunità locale”. Per questo sono gli stessi impiegati ad Ingolstadt e Neckarsulm (in Germania), Bruxelles (in Belgio) e Gyor (in Ungheria) a segnalare i progetti da attuare con questi fondi e molti volontari si sono già attivati per operare in prima persona. Audi sta anche considerando l’opportunità di dare ai rifugiati un lavoro a lungo termine.

Foto: faz.net

Salone di Francoforte, Angela Merkel

La Cancelliera tedesca ha chiesto ai costruttori di dare lavoro ai migranti. "Grazie all'industria dell'auto abbiamo una crescita buona e stabile in Germania - ha aggiunto -. Il comparto dell'auto è un motore dell'economia tedesca che contribuisce anche alla crescita dell'occupazione”.

Autore:

Tag: Live , Audi , francoforte , lavoro


Top