dalla Home

Curiosità

pubblicato il 7 luglio 2007

La 500 si fa francobollo

E anche le lettere viaggiano con la citycar torinese!

La 500 si fa francobollo

Bastano sessanta centesimi per intascare il francobollo che celebra l'auto simbolo degli anni d'oro del Boom economico che negli anni '50 esplose nel nostro Paese. Il lancio sul mercato dell'ultima nata nella Casa del Lingotto è riuscito a fare anche questo, entrare nella storia della filatelia con tre milioni e cinquecento mila esemplari.

Protagonista del piccolo francobollo non è soltanto una Fiat 500, ma piuttosto l'opera realizzata nel 1968 dal pittore Antonio Aimone denominata "Fiat Nuova 500". Tutta rossa, la piccola 500 si dispone al lato della scena e apre il suo sportello invitando a salire. Accanto, si legge "Italia" e "made in Italy", parole che dimostrano la volontà del disegno di legare l'auto alla Nazione in cui è stata prodotta. Il riferimento evocativo alla Penisola, infatti, rimbalza al di là del simbolismo dichiarato e si spalma nei colori che sono stati scelti per disegnare la scena: verde una delle bandiere, bianco il riflesso luminoso e rosso il veicolo. Il tutto immerso in un fondo rigorosamente "azzurro".

A stampare questo francobollo ordinario dedicato alla Fiat 500 che appartiene alla serie tematica "Made in Italy" è stata l'officina Carte Valori dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia.

Emesso il 4 luglio scorso, questo francobollo è acquistabile sia in formato carta (mm 40x30) che in formato stampa (mm 36x26).

Autore:

Tag: Curiosità , Fiat , fiat 500 , filatelia


Top