dalla Home

Curiosità

pubblicato il 6 luglio 2007

E’ francese la prima auto immatricolata in Italia!

Una Peugeot Tipo3 comprata 115 anni fa a Piovene Rocchette

E’ francese la prima auto immatricolata in Italia!
Galleria fotografica - L'inaugurazione della Piazza Armand PeugeotGalleria fotografica - L'inaugurazione della Piazza Armand Peugeot
  • L\'inaugurazione della Piazza Armand Peugeot - anteprima 1
  • L\'inaugurazione della Piazza Armand Peugeot - anteprima 2
  • L\'inaugurazione della Piazza Armand Peugeot - anteprima 3
  • L\'inaugurazione della Piazza Armand Peugeot - anteprima 4
  • L\'inaugurazione della Piazza Armand Peugeot - anteprima 5
  • L\'inaugurazione della Piazza Armand Peugeot - anteprima 6

E chi l'avrebbe mai detto? La prima automobile che ha circolato nel nostro Paese è targata Peugeot! Ben 115 anni, 6 mesi e 5 giorni fa, infatti, un imprenditore tessile italiano, Gaetano Rossi (fondatore dell'industria tessile Lanerossi), acquistava una Tipo3, la 25esima auto prodotta da Armand Peugeot, e appunto la prima automobile immatricolata in Italia.

Il numero 25 sembra essere davvero il porta-fortuna di questa vettura. Grazie a questa stessa cifra, di fatto, il Club Storico Peugeot Italia è stato in grado di ritrovarla nel Museo dell'Automobile "C. Biscaretti di Ruffia" di Torino dove era stata esposta "sotto mentite spoglie", fino al momento in cui, il numero di telaio insieme ad altri dettagli, non l'hanno riportata alla sua vera identità.

Dopo questa scoperta Peugeot Italia ha deciso di intervenire con un restauro conservativo della parte estetica, realizzato dal Club Storico, e l'ha riportata al suo aspetto originale. Alcuni mesi di lavoro, e la Tipo 3 (incompleta per la parte meccanica) è tornata ad essere quella che era. Sotto a strati di vernice rossa e bianca, in realtà, si nascondeva una "carrozzeria" tutta nera, che, grazie all'utilizzo di una tecnica di restauro molto simile a quella impiegata per gli affreschi, è tornata a brillare.

La celebrazione della scoperta però non si è fermata qui. Infatti, per la prima volta nella storia della Casa automobilistica francese, il 5 luglio 2007 Christian Peugeot (Direttore della Comunicazione di Automobiles Peugeot e discendente di Armand, il fondatore della Casa automobilistica) è stato il Padrino dell'inaugurazione del primo "Largo Armand Peugeot" a Piovene Rocchette (VI), luogo d'origine di Gaetano Rossi.

«Il fatto che la prima piazza mai dedicata ad Armand sia in Italia riempie d'orgoglio Casa Peugeot», ha detto Christian Peugeot, che ha proseguito: «succede prima in Italia che in Francia, e questo non soltanto è la prova del particolare legame che unisce i nostri due Paesi, ma sottolinea la grande importanza del mercato italiano per Peugeot, un vero e proprio punto di riferimento».
«Personalmente - ha concluso Peugeot - amo l'Italia. Adoro questo Paese perché mi somiglia, è amante del dinamismo e dell'innovazione, ma non dimentica mai la propria tradizione».

Presente all'inaugurazione della piazza anche Alvise Rossi, discendente di Gaetano, ed il Sindaco di Piovene Rocchette, Maurizio Colman, che si sono scambiati, durante la cerimonia, alcuni doni: spille Peugeot per gli italiani e targa commemorativa per il discendente del fondatore della Casa automobilistica del leone.

I lavori per il completamento di "Largo Armand Peugeot" (disegnato dall'artista locale Emilio Fornaia) termineranno a settembre e trasformeranno questo spazio cittadino nella "culla" dell'automobile in Italia. Riguardo la Tipo 3, questa resterà in mani Peugeot ancora per un paio d'anni prima di tornare nel museo storico di Torino.

Autore:

Tag: Curiosità , Peugeot


Top